2 giugno: Mattarella, ‘Repubblica è libertà, democrazia, legalità, solidarietà’

26

Roma, 2 giu. (Adnkronos) – “A volte le istituzioni possono sembrare fragili, esposte a sfide inedite. Accadde, ad esempio, negli anni bui della violenza terroristica di varia matrice. Gli attentati, le stragi, i ferimenti, gli omicidi. Sono state tante le vittime della ferocia di chi voleva sovvertire lo Stato con le bombe o con le armi. Nei cinquantacinque giorni dopo l’eccidio di via Fani e il rapimento di Aldo Moro la Repubblica visse il suo momento più difficile. La risposta degli apparati dello Stato per molti aspetti apparve incerta di fronte all’attacco terroristico. A salvare la democrazia in quel passaggio drammatico, stringendosi intorno alle istituzioni democratiche, fu prima di tutto la straordinaria mobilitazione popolare”. Lo ha sottolineato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della cerimonia al Quirinale nel 75/mo anniversario della Repubblica.