25 aprile, Fico al Mausoleo di Posillipo: Anche Napoli diede il suo contributo

31
In foto Roberto Fico, presidente della Camera dei Deputati

“Il nostro pensiero oggi va a tutti gli uomini e a tutte le donne che lottarono contro il nazifascismo. A loro va la nostra riconoscenza. Perché quella forza ideale e civile che animò la resistenza è stato il punto di inizio per costruire un futuro di convivenza pacifica”. Lo scrive su Facebook il presidente della Camera Roberto Fico, da Napoli. “Ho scelto di essere a Napoli oggi per le celebrazioni del 25 aprile al Mausoleo di Posillipo e al monumento in memoria di Salvo D’Acquisto. La mia città, come altre al sud e nel resto d’Italia, diede il suo prezioso contributo alla liberazione insorgendo contro l’occupazione con coraggio e con una forma di resistenza organizzata dal basso. Ricordare il sacrificio di tanti uomini e di tante donne è necessario per ripercorrere i passaggi dolorosi che hanno segnato la strada del nostro Paese verso la conquista della libertà e della democrazia, traguardi mai scontati che vanno tutelati e valorizzati ogni giorno. È importante essere consapevoli, e penso soprattutto ai più giovani, di come la nostra democrazia affondi le sue radici proprio in quel drammatico contesto storico e che il processo di integrazione europea successivo abbia impedito che si ripetessero conflitti globali, garantendo la pace nel nostro continente. Dobbiamo essere orgogliosi di festeggiare il 25 aprile e celebrare i valori fondanti della nostra Costituzione, rinnovando l’impegno a difenderla in modo incondizionato e ad attuarne i principi, per la costruzione di una società sempre più giusta, solidale e pacifica”.