25 Novembre, il messaggio degli stati generali delle donne della Campania

23

“Chiediamo alle istituzioni di promuovere interventi funzionali, economicamente rilevanti per le donne che abbiano bisogno, oltre che della loro forza e determinazione, anche di quei supporti specifici minimi per garantire a sé e ai propri figli, un tempo di sicurezza e di autonomia. Occorrono idee nuove, di cambiamento; occorre il coraggio di osare e non solo di amministrare l’esistente”.

Lo afferma Maria Lippiello, Coordinatrice degli Stati Generali delle Donne Campania, oggi collegata nella piazza virtuale di #NapoliNonMolla, insieme alle componenti dell’organismo rosa Angelina Acampora, Carolina Carpentieri, Libera Cesino, Melania Picariello, Natalia Sanna e tante altre donne, a sostegno delle donne della Whirlpool vittime di una violenza economica ed istituzionale.

“La sfida, da oggi, è quella di ‘esserci’, di ‘esporsi’ e non di essere esposte/i, di ricostruire il tessuto delle relazioni di genere”. conclude la coordinatrice regionale degli Stati Generali delle Donne in Campania.