3 cose da sapere per farti amico il Fisco!

77

Tutte le volte che faccio un corso o un evento, la maggior parte dei partecipanti mi chiede sempre come poter uscire dalla morsa del Fisco.

Nessuno dice che è facile, soprattutto se sei alle prime armi puoi sentirti smarrito, eppure il Fisco in alcune occasioni può considerarsi un tuo prezioso alleato.

Perché il Fisco può essere tuo amico

“Uno dei problemi principali degli Investitori Immobiliari è il calcolo dell’iva” spiega Fabio Ghio, uno dei maggiori esperti di problematiche fiscali, amministrative e contrattuali nel settore immobiliare.

Come molti dei miei consulenti più bravi l’ho conosciuto ad un corso di formazione, mi piace essere sempre aggiornato e conoscere in anticipo i segreti della mia professione, anticipare la concorrenza nel mio settore è fondamentale.

Ho voluto fare qualche domanda a Fabio per chiarirti gli ostacoli e le opportunità che offre il Fisco

2 cose da sapere per non sbattere contro lo scoglio IVA

Imparare a calcolare l’iva può fare la differenza tra un buon investitore e uno cattivo. Senza contare che gli errori nel settore immobiliare, possono esporti a multe, spesso molto salare. Ecco quali sono per Fabio le cose da sapere per un calcolo corretto dell’IVA, bisogna per prima cosa fare una differenza:

  1. Iva Prorata. È il calcolo dell’Iva detraibile, del rapporto tra le operazioni che danno diritto a detrazione durante l’anno e quelle esenti.
  2. Reverse charge. O inversione contabile. Si tratta di una modalità in cui per particolari settori l’onere dell’imposizione fiscale viene trasferito dal venditore al compratore.

Fatti amico il Fisco in 3 mosse!

Solo chi vede il mondo attraverso occhi positivi può coglierne i vantaggi. Ne è convinto Fabio che fa un elenco deivantaggi fiscaliprevisti per gli investitori immobiliari. Come quelli presenti nelle operazioni degliimmobili a reddito:

  1. Cedolare Secca: è un imposizione fiscale che deriva dalla messa in locazione di un immobile,ma che esula dal tuo reddito. ti consente di creare un regime separato rispetto al tuo Irpef epagare una tassa fissa del 21%. Il vantaggio principale della cedolare secca è la possibilità di pagare unatassa molto più bassa, quindi una tassa fissa da poter controllare, addirittura se affitti casa a studenti universitari fuori sede in un comune ad alta densità abitativa, la cedolare secca diminuisce ancora la tua tassazione portando al10% del canone di affitto annuo.
  2. IMU: molti pensano che non conviene comprare un appartamento per metterlo a reddito perché si sarebbe costretti a pagare unIMU troppo elevata. In realtà non è così, infatti i costi dell’IMU, quelli della nota formula della tassa sulla seconda casa, possono essereridotti proprio se metti l’immobile a reddito.Questo avviene perché lo Stato ha voluto trovare una soluzione al problema delle tante case sfitte che ci sono nel nostro Paese. Se affitti, la spesa dell’IMU si riduce drasticamente e sugli inquilini ricadono la maggior parte degli oneri condominiali.
  3. Sconto all’Asta: con la leggi in vigore hai diritto a unosconto del 25% per gli immobili che compri all’asta,non potrai ottenere lo sconto delle tasse per l’acquisto a 600 euro, perché l’immobile lo tieni invece di rivenderlo entro due anni, ma resta il grande vantaggio di aver pagato l’immobile il25% in meno.

Per diventare investitore immobiliare non servono tanti soldi, ma essere sempre preparato ed imparare a dialogare ed interfacciarti con i soggetti (banche e istituti finanziari) che possono sostenere le tue operazioni.

“L’importante nella vita non è avere il tuo denaro, ma che gli altri riconoscano le tue capacità per investire in te”.

Ho organizzato un Summit il 20 e 21 maggio, dove sarà presente anche Fabio Ghio che spiegherà tutti i trucchi su come investire in immobili e pagare meno tasse.

Buona Vita

Antonio Leone