41 anni fa il sisma in Irpinia, la Fondazione Banco di Napoli promuove una giornata di studio

27

In occasione del 41esimo anniversario del terremoto dell’Irpina del 23 novembre 1980, presso la Fondazione Banco di Napoli si è svolta una giornata di studio per ricordare quanto accadde e per mantenere viva la memoria. La giornata è stata anche occasione per riflettere sulla ricostruzione di quelle comunità che furono devastate. Il terremoto causò 2914 vittime tra i territori della Campania e della Basilicata. Al dibattito sono intervenuti Rossella Paliotto, presidente della Fondazione Banco Napoli, Edoardo Cosenza, assessore alle Infrastrutture del Comune di Napoli, Dora Gambardella, direttrice Dipartimento Scienze sociali dell’Università Federico II di Napoli, Andrea Mazzucchi, direttore Dipartimento Studi umanistici Università Federico II di Napoli. A raccontare la propria esperienza di quella giornata e di quelle che seguirono è stata Rosanna Repole, già sindaco di Sant’Angelo dei Lombardi. Repole ha donato alla presidente Paliotto un foulard commemorativo. Il dibattito è stato occasione per presentare il libro ‘Il terremoto del 1980. luoghi e memorie’ a cura di G. Gribaudi, F. Mastroberti e F. Senatore.