5O Top pizza Italia: per il quarto anno primo premio ai Masanielli. Seguono 50 Kalò di Ciro Salvo 10 Diego Vitagliano

85

È stata presentata al Teatro Mercadante di Napoli, 5O Top pizza Italia 2022, la classifica delle migliori pizzerie d’Italia stilata da 50 Top pizza, la guida ideata e curata da Barbara Guerra, Albert Sapere e Luciano Pignataro. L’evento è stato condotto da Federico Quaranta e seguito in diretta streaming da migliaia di persone sulle pagine Facebook di 50 Top Pizza, 50 Top Italy e Luciano Pignataro Wine Blog.
I Masanielli – Francesco Martucci, a Caserta, si conferma per il quarto anno consecutivo la migliore pizzeria d’Italia. Al secondo posto della classifica 50 Kalò di Ciro Salvo a Napoli e, a completare il podio, al terzo posto 10 Diego Vitagliano Pizzeria, sempre a Napoli.
Segue in quarta posizione I Tigli a San Bonifacio (VR), al quinto posto Francesco & Salvatore Salvo a Napoli, sesto Seu Pizza Illuminati a Roma, settimo La Notizia 94 a Napoli, ottavo posto per 180g Pizzeria Romana a Roma, al nono Dry Milano a Milano, al decimo la nuova pizzeria casertana Cambia-Menti di Ciccio Vitiello.
Una guida Italia che vede più di 500 insegne divise in Pizzerie Top (le prime 50) Grandi Pizzerie (dalla posizione 51 alla 100) Pizzerie Eccellenti e Pizze in Viaggio – da taglio e asporto. Le Pizzerie Eccellenti saranno rese note mercoledì 27 luglio, alle ore 12.00, sul sito di 50 Top Pizza, www.50toppizza.it, e sul Luciano Pignataro Wine&Food Blog.
Tutte le guide firmate 50 Top sono consultabili e fruibili in maniera gratuita per tutti i lettori. Tra le prime 100 pizzerie svetta la Campania con 30 insegne, al secondo posto il Lazio con 13 insegne, che batte di poco la Lombardia con 12. A seguire Toscana (10), Puglia e Veneto (5), Piemonte e Sardegna (4), Sicilia (3), Abruzzo, Basilicata, Emilia-Romagna, Liguria, Marche (2), infine Calabria, Molise, Trentino-Alto Adige e Umbria (1). Attesi gli Italian special awards 2022: Pizzaiolo dell’Anno 2022 – Latteria Sorrentina Award: Jacopo Mercuro di 180g Pizzeria Romana (Roma); Giovane dell’Anno 2022 – Ooni Award: Davide Ruotolo di Palazzo Petrucci Pizzeria (Napoli); Pizzeria Novità dell’Anno 2022 – Solania Award: Modus (Milano); Performance dell’Anno 2022 – Birrificio Fratelli Perrella Award: Denis (Milano); Pizza dell’Anno 2022 – Robo Award: Recensione Negativa di Cambia-Menti di Ciccio Vitiello (Caserta); Migliore Proposta dei Fritti 2022 – Olitalia Award: Lievito Pizza, Pane…(Roma).

E ancora: Migliore Frittatina di Pasta dell’Anno 2022 – Pastificio di Martino Award: I Borboni Pizzeria (Pontecagnano Faiano, SA); Migliore Carta dei Vini 2022 – Prosecco DOC Award: Pizzeria Da Lioniello (Succivo, CE); Miglior Servizio di Sala 2022 – Goeldlin Award: Officine del Cibo (Sarzana, SP); Innovazione e Sostenibilità Ambientale 2022 – Ferrarelle Award: I MASANIELLI – Sasà Martucci (Caserta) Premiati anche i locali che si sono distinti per l’attenzione alla sostenibilità ambientale con l’assegnazione del premio Forno Verde 2022. Sono otto quelli conferiti: I MASANIELLI – Sasà Martucci, Caserta; Le Grotticelle, Caggiano (SA); Pupillo Pura Pizza, Frosinone; Denis, Milano; Pizzeria Le Parùle, Ercolano (NA); Pizzeria Gigi Pipa, Este (PD); Pizzarium, Roma; Grotto Pizzeria Castello, Caggiano (SA). Infine, il riconoscimento Benemerito della Pizza 2022 è andato a tre pizzaioli che all’inizio degli anni 2000 hanno cambiato la storia della pizza nelle loro rispettive categorie: Enzo Coccia, Simone Padoan, Gabriele Bonci. ”Il successo – affermano i curatori – di questa serata e di tutti gli eventi che abbiamo realizzato quest’anno, finalmente di nuovo in presenza, e soprattutto la sentita risposta degli addetti ai lavori e di chi ama la pizza in Italia, in Europa e in tutto il mondo, conferma che il progetto 50 Top pizza è riuscito in pochi anni ad affermarsi come realtà valida e soprattutto credibile. Un grazie particolare va a tutto il team e ai nostri ispettori che, con grande professionalità, visitano i locali di tutto il mondo per stilare le nostre classifiche, sempre più cercate e utilizzate per trovare la pizzeria migliore”