5S-Lega, i ministri in pole

24

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – La lista dei ministri del nuovo governo giallo-verde sarebbe pronta. Nella futura squadra targata Giuseppe Conte, i ‘soci di maggioranza’ Matteo Salvini e Luigi Di Maio ricopriranno un ruolo centrale: entrambi dovrebbero essere vicepremier; in particolare, il leader della Lega guiderà il Viminale, mentre il capo politico dei pentastellati sarà ministro del Lavoro e delle Politiche sociali. Giancarlo Giorgetti, numero due di via Bellerio, dovrebbe essere sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo sport.

Sciolto il nodo dell’Economia con l’arrivo di Giovanni Tria, presidente della Scuola superiore della pubblica amministrazione e docente di politica economica a Tor Vergata. Paolo Savona dovrebbe traslocare agli Affari europei, anche se, raccontano, l’economista avrebbe fatto resistenza fino all’ultimo, intenzionato a non cedere la poltrona del Mef.

Nella stanza dei bottoni entreranno, sempre in quota Carroccio, Gian Marco Centinaio (in pole per le Politiche agricole); Giulia Bongiorno (alla Pubblica amministrazione); Lorenzo Fontana alla Famiglia e disabilità. Quanto ai cinque stelle Alfonso Bonafede sarebbe stato confermato Guardasigilli e Riccardo Fraccaro ai Rapporti con il Parlamento, mentre Elisabetta Trenta andrebbe alla Difesa. Dopo aver completato il risiko ministeriale, si aprirà un’altra partita, quella dei viceministri e dei sottosegretari. Secondo quanto si apprende da fonti parlamentari in quota Lega ci sarebbero 15 posti di sottosegretario e tre viceministeri.