6mila profughi in Turchia per raid russi

39

(ANSA) – ISTANBUL, 3 FEB – Sono oltre seimila i profughi turcomanni e arabi che negli ultimi 4 giorni hanno lasciato la regione di Bayirbucak, nel nord-ovest della Siria, per attraversare il confine con la Turchia. A riferirlo sono le autorità di Ankara, che secondo media locali hanno chiuso temporaneamente il passaggio di confine a Yayladag, dopo aver registrato l’arrivo di 6.061 profughi. La fuga di massa sarebbe stata causata dall’intensificarsi dei bombardamenti russi e dell’offensiva del regime di Bashar al Assad nell’area.
   

(ANSA) – ISTANBUL, 3 FEB – Sono oltre seimila i profughi turcomanni e arabi che negli ultimi 4 giorni hanno lasciato la regione di Bayirbucak, nel nord-ovest della Siria, per attraversare il confine con la Turchia. A riferirlo sono le autorità di Ankara, che secondo media locali hanno chiuso temporaneamente il passaggio di confine a Yayladag, dopo aver registrato l’arrivo di 6.061 profughi. La fuga di massa sarebbe stata causata dall’intensificarsi dei bombardamenti russi e dell’offensiva del regime di Bashar al Assad nell’area.