8 marzo: Boldrini,ricordare donne uccise

44

(ANSA) – ROMA, 6 MAR – “E’ un dovere curare i simboli. E io ho deciso l’8 marzo di abbassare la bandiera a Montecitorio in segno di lutto per tutte le donne che sono state uccise in quanto donne per mano di chi le doveva amare. E in segno di cura verso i loro orfani, che spesso hanno visto le madri ammazzate per mano dei loro padri e mai potranno cancellarlo”. La Presidente della Camera Laura Boldrini continua la sua battaglia contro il femminicidio e, presentando alla Camera il film “Suffragette” nella giornata “Montecitorio a Porte Aperte”, ha annunciato che l’8 marzo per un giorno ammainerà simbolicamente la bandiera alla Camera dei Deputati.
   

(ANSA) – ROMA, 6 MAR – “E’ un dovere curare i simboli. E io ho deciso l’8 marzo di abbassare la bandiera a Montecitorio in segno di lutto per tutte le donne che sono state uccise in quanto donne per mano di chi le doveva amare. E in segno di cura verso i loro orfani, che spesso hanno visto le madri ammazzate per mano dei loro padri e mai potranno cancellarlo”. La Presidente della Camera Laura Boldrini continua la sua battaglia contro il femminicidio e, presentando alla Camera il film “Suffragette” nella giornata “Montecitorio a Porte Aperte”, ha annunciato che l’8 marzo per un giorno ammainerà simbolicamente la bandiera alla Camera dei Deputati.