Beniamino Schiavone, menzione speciale a Industria Felix 2021: 62 le aziende campane premiate

76
in foto Beniamino Schiavone

Beniamino Schiavone, amministratore delegato del gruppo La Nuova Domiziana, holding a cui fanno capo sei strutture sanitarie campane tra le quali il Pineta Grande Hospital, ha ricevuto il 19 ottobre a “Città della Scienza”, il premio Industria Felix per essere tra le migliori imprese della regione a conduzione under 40 con una menzione speciale “per crescita del patrimonio netto con ottima performance gestionale e affidabilità Cerved”.
“Sono grato a Industria Felix per questo prestigioso riconoscimento che condivido con la mia famiglia e con i dipendenti del gruppo – ha affermato Schiavone -. Questo evento in presenza è un ulteriore passo nel percorso di rinascita e di ritorno alla normalità che tanto abbiamo atteso. Ma è anche un messaggio forte e chiaro per confermare quanto le imprese del mezzogiorno siano parte fondamentale del motore dell’economia del Paese.”
La quarta edizione regionale di Industria Felix è stata presentata da Angelo Mellone, vice direttore del Tg1, e dalla conduttrice del Tg1 Maria Soave. Sono intervenuti l’assessore regionale Antonio Marchiello, il presidente di Confindustria Campania Gianluigi Traettino, il componente del gruppo tecnico Credito e Finanza di Confindustria Filippo Liverini, il vicepresidente di Confindustria Vito Grassi, il senior manager dell’Investment Banking di Banca Mediolanum Marco Gabbiani, il private banker Michele Orlando, il partner di Ria Grant Thornton, il responsabile dell’Area Sud e Isole Giampiero De Angelis, il chief business officer di Simest Massimo Bianchi, il vicepresidente del Sistema Moda Italia, il presidente del Gruppo Moda di Assolombarda Carlo Palmieri, l’amministratore unico della Sustainable development Michele Chieffi.
L’evento è stato organizzato da Industria Felix Magazine in co-organizzazione con l’assessorato alle Attività Produttive, Lavoro, Demanio e Patrimonio della Regione Campania tramite il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione, in collaborazione con Cerved, Università Luiss Guido Carli, Associazione culturale Industria Felix, con il patrocinio di Confindustria, Confindustria Campania, Simest (Gruppo Cassa Depositi e Prestiti), le media partnership de Il Sole 24 Ore e Askanews, con le partnership di Banca Mediolanum, Mediolanum Private Banking, Grant Thornton, Lidl Italia, Sustainable Development.
In tutto sono 62 le aziende campane premiate per l’edizione 2021. Avellino (4): Acca Software, Cofren, Cosmopol, I.P.S. (Industria Produzione Semilavorati). Benevento (4): Avicola Mauro, Industria Meccanica Varricchio – I.Me.Va., Le Querce Società Agricola, Relax. Caserta (9): Alfonsino, Auran, Futura Line Industry, Keelt Group, Lillo, Md, Ortofrutticola Del Ponte, Proma, Saima. Napoli (34): Alfa Intes Industria Terapeutica Splendore, Antimo Caputo, B. & G. Di Palo Distribuzione Alimentare, Chemical Express, Chimpex Industriale, Ciao People, Citel Group, Com-Cavi, Contact Centre Sud, Contital, Eclettica Consulting, Edil San Felice, Energas, Essemoda, Esseti Farmaceutici, Gate 42, Gori, Harmont & Blaine, Hidros Point, Italcoat, La Nuova Domiziana, Laminazione Sottile, Ludoil Energia, Mice, Mocerino Frutta Secca, Nappi 1911, Okolab, Otofarma, Pastificio Lucio Garofalo, Ponyu, Rendelin, South Engineering, Tek One, Zeta Gas. Salerno (11): A.S. Oleodinamica Services, Artecarta Italia, Avino, Fisiopharma, Genetic, Hi.Tech Sud, Le Sirenuse, Pinto, Santa Caterina, Trans Italia, Un Tetto Per Tutti.