A Bergamo con iSchool studenti a lezione di ‘restaurant experience’

22

Bergamo, 6 apr. (Labitalia) – L’innovazione e la creatività di ‘Taste. A School Restaurant Experience’ incontra la decima edizione del ‘Premio Italia a Tavola’, da anni l’evento più importante dell’ospitalità italiana, organizzato dalla testata Italia a Tavola, insieme con Confindustria Alberghi e col patrocinio di Regione Lombardia, Comune e Camera di commercio di Bergamo, oltre che di ‘Eco di Bergamo’ e dell’Università degli studi di Bergamo.

I temi di questa edizione del Premio, dedicati all’innovazione tecnologica e alla formazione professionale, non potevano essere più in linea con Taste: un ristorante didattico unico nel suo genere, in cui ogni giorno gli studenti dell’Istituto alberghiero iSchool, organizzati in brigate, si confrontano con veri commensali, mettendo nel piatto le conoscenze apprese durante le ore di lezione del corso per l’enogastronomia e l’ospitalità per i servizi alberghieri dell’Istituto iSchool, impegnato da sempre nel formare i futuri talenti della ristorazione italiana, unendo a un alto e qualificato percorso didattico una vera e propria ‘scuola del fare’.

Un luogo in cui la tecnica incontra la pratica, in cui le materie di studio diventano creazioni gastronomiche, in cui le ricette escono dai libri e danno vita ai piatti. Un luogo d’incontro tra generazioni e percorsi culinari, un luogo di collaborazioni, a partire dalle contaminazioni artistiche con l’attigua 255 Raw Gallery, un luogo in cui è possibile toccare, spostare, modificare e acquistare uno dei pezzi d’arredo del locale, grazie alla formula ‘Take it. It’s yours’.

A raccontare l’innovativo concept di Taste e i suoi obiettivi, sfide e conquiste, sarà Valentina Fibbi, titolare di iSchool, che interverrà alla tavola rotonda ‘Più formazione per ristoranti e hotel. Da un nuovo alberghiero alla laurea accoglienza’, in programma domani mattina, sabato 7 aprile, presso la Sala Mosaico (ex Borsa Merci).

“iSchool è una scuola innovativa, orientata al futuro, attenta ai cambiamenti del mondo del lavoro, nata proprio con l’obiettivo di valorizzare la formazione scolastica quale esperienza culturale di eccellenza nell’incontro tra scuola e impresa”, commenta Valentina Fibbi.

“Un obiettivo che con Taste – sottolinea – riusciamo ogni giorno a raggiungere e che centra in pieno i temi di questa decima edizione del ‘Premio Italia a Tavola’. Siamo felici che i nostri ragazzi abbiano l’opportunità di vedere da vicino il lavoro di alcuni tra i migliori professionisti del settore che grazie al Premio si riuniranno nella nostra splendida città. Speriamo che il loro esempio sia di ispirazione per i nostri studenti, per poter contare anche loro, un giorno, tra i nomi eccellenti della ristorazione italiana”.