A Capo di Sorrento il primo Festival della Classicità nato in Italia

23
in foto il logo della manifestazione (foto da Facebook)

Da oggi . Grazie al Comune di Massa Lubrense, ben 13 conferenze si svolgeranno fino a sabato. L’obiettivo è la diffusione dello studio dei classici generando confronti su tematiche attuali. L’apertura si è tenuta presso la Sala Conferenze del Centro Parrocchiale di Capo di Sorrento, alla presenza di autorità, docenti, studenti e vertici di Archeoclub d’Italia.
Appuntamento centrale sarà EUth Pages for Future, voluto dal Parlamento Europeo e grazie al quale i giovani potranno dare vita a laboratori di idee e alla fine presentare un dossier di proposte. Tema centrale è la tutela del Patrimonio Ambientale. Il percorso iniziato a Capo di Sorrento porterà giovani europei a confronto con i ricercatori per partorire idee e proposte sulla tutela del Patrimonio Marino.

Elisabetta De Simone Ambasciatrice di EUth Pages for Future
Elisabetta De Simone, anni 29,  è stata nominata Ambasciatrice del Progetto Europeo EUth Pages for Future da Erasmus: dovrà raccogliere idee dei giovani italiani che perverranno attraverso un dossier al Parlamento Europeo. Il suo “cammino” inizierà da Capo di Sorrento.

Santanastasio (Archeoclub): Sorrento e Massa Lubrense ponti verso Glasgow
Rosario Santanastasio (Presidente Nazionale Archeoclub d’Italia) : “Sorrento e Massa Lubrense saranno ponti verso Glasgow, passando per Bruxelles grazie a BookSophia Festival, primo ed unico Festival della Classicità in Italia. Un grande evento in partnership con il Comune di Massa Lubrense”. Dalla cultura antica, classica, alla contemporanea, con un laboratorio di giovani per proposte che andranno al Parlamento Europeo. Un laboratorio delle idee con il BookSophia Festival della Classicità. Da oggi a sabato Massa Lubrense sarà la Città della Cultura Classica attraverso le lingue universali.

Il laboratorio EUth Pages for Future
Domani alle ore 17 spazio al Laboratorio dell’Idee “EUth Pages for Future”, con giovani, ricercatori e operatori marittimi per la tutela dell’eco – sistema marino. L’evento sarà presso la Sala conferenze del centro parrocchiale di Capo di Sorrento.  Il Festival vuole diffondere lo studio dei classici attraverso cui generare dibattiti socio – culturali sul mondo contemporaneo e ruota attorno a 3 parole: lex – paideia – sophia. Ogni giornata sarà dedicata ad una parola. La prima a Lex, la seconda a Paideia, la terza a Sophia. Durante la tre giorni del Festival i giovani non solo incontreranno filosofi, scrittori, esponenti del mondo accademico nell’ambito di un percorso che andrà dall’antico al contemporaneo ma parteciperanno ad un laboratorio di idee.
Toccherà ad Elisabetta De Simone,  Ambasciatrice del Progetto Europeo EUth Pages For Future, il compito di girare l’Italia, incontrare i giovani italiani per raccogliere idee sulla tutela del patrimonio ambientale che saranno parte del dossier di proposte al Parlamento Europeo e il suo percorso inizierà proprio da Massa Lubrense, la sua città d’origine, venerdì 12 Novembre, alle ore 17, presso la sede di Archeoclub D’Italia.

Il parterre
Apertura oggi in presenza,  presso la Sala Conferenze del Centro Parrocchiale a Capo di Sorrento, alla presenza di Stefano Ruocco, Presidente di Archeoclub D’Italia sede di Massa Lubrense, del Direttore del Festival, Domenico Palumbo, di Ilenia D’Oria, Presidente Archeoclub d’Italia sede di Avellino, ma anche di docenti dell’Università di Salerno. Venerdì 12 Novembre, alle ore 11 conferenza online con Antonella Mauri dell’Università di Lille che si soffermerà su un tema davvero interessante come Latinità e Fascismo: un mondo immaginario, alle ore 12 Maurizio Rebaudengo del Convitto “Umberto I” di Torino. Sabato 13 Novembre, alle ore 11, conferenza online con Giorgia Serughetti dell’Università Bicocca di Milano su un tema di grande attualità : “La violenza di genere tra miti antichi e modernità” e alle ore 12 in collegamento anche Lorenzo Zurino, Presidente dell’Italian Export Forum.
L’intero calendario degli eventi è su BookSophia – Festival della Classicità: il Programma (festivalbooksophia.blogspot.com)
Alcuni incontri saranno online sulla piattaforma ZOOM 85728737162.