A ‘Lampedus’amore’ il gemellaggio tra Amatrice e la grande delle Pelagie

29

Palermo, 28 apr. (AdnKronos) – Un gemellaggio tra Lampedusa e Amatrice. Si apre così la seconda edizione di ‘Lampedus’amore’, il premio giornalistico internazionale Cristiana Matano, organizzato dall’associazione Occhiblu onlus e dedicato alla giornalista, campana di origine ma siciliana di adozione, prematuramente scomparsa l’8 luglio del 2015. Accoglienza, multiculturalità e solidarietà saranno i temi del convegno ‘Informazione e solidarietà. Da Lampedusa ad Amatrice: l’Italia bella e ferita’ che si terrà a Lampedusa, isola del cuore di Cristiana e luogo in cui ha scelto di essere sepolta, l’8 e il 9 luglio.

All’incontro, che sarà soltanto uno dei tanti eventi previsti nella due giorni di ‘Lampedus’amore’, parteciperà anche il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi per siglare un gemellaggio con l’isola delle Pelagie. “E’ un grande onore, oltre che un piacere essere ospite del Premio ‘Lampedus’amore’ – ha detto il primo cittadino della cittadina laziale – Ringrazio il presidente Filippo Mulè e abbraccio Lampedusa, terra meravigliosa, piena di bellezze naturali e di sentimento. Il momento che vivremo insieme sarà il primo di tanti altri. Questo riconoscimento lo voglio dedicare a tutto il mondo della solidarietà che, dal 24 agosto scorso, si è stretto intorno alla nostra comunità”.

Tema della seconda edizione di ‘Lampedus’amore’ è ‘L’abbraccio di Lampedusa, terra di bellezze e solidarietà’. Per partecipare al Premio c’è tempo fino all’8 giugno e possono farlo tutti i giornalisti italiani iscritti all’Ordine e i giornalisti stranieri autori di articoli, inchieste e servizi andati in onda e/o pubblicati su carta stampata, tv, radio, agenzie di stampa e testate online (regolarmente registrate), tra il 9 luglio 2016 e l’8 giugno 2017.

Gli elaborati, esclusivamente legati a Lampedusa e al suo territorio, devono contenere testimonianze e fatti inerenti ai valori della solidarietà, della tolleranza, dell’integrazione e della convivenza civile, ma possono riguardare anche la difesa delle tradizioni, la salvaguardia dell’ambiente e la bellezza del paesaggio. Premi per un importo di 1.500 euro ciascuno saranno destinati ai vincitori delle sezioni ‘stampa estera’ e ‘stampa nazionale’, mentre al giovane emergente che risulterà più votato spetterà un weekend per due persone alle isole Pelagie. Il bando è online sul sito www.occhibluonlus.com.