A Napoli il confronto con le imprese

17

La collaborazione come elemento di sviluppo del territorio è al centro del convegno che Banca della Campania, gruppo Banca Popolare dell’Emilia Romagna, organizza insieme a Reteimpresa il prossimo 14 novembre presso La collaborazione come elemento di sviluppo del territorio è al centro del convegno che Banca della Campania, gruppo Banca Popolare dell’Emilia Romagna, organizza insieme a Reteimpresa il prossimo 14 novembre presso il Museo di Capodimonte a Napoli (inizio ore 11). “Strategie di collaborazione” è il titolo del confronto che cerca di analizzare come la capacità di fare sistema, a livello locale, può incidere positivamente sulle dinamiche di crescita e profitto dell’intero sistema economico. L’incontro, moderato dal direttore del Denaro, Alfonso Ruffo, è introdotto da Raffaele Picella, presidente di Banca della Campania. Segue l’approfondimento sul tema “Banca e Territorio” con gli interventi di Fabrizio Togni, direttore generale della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, e Antonio Rosignoli, direttore generale di Banca della Campania. I due manager analizzano il rapporto tra gli istituti di credito e il tessuto sociale e imprenditoriale dell’area di riferimento. Alle ore 12, invece, è in programma la discussione sul tema “Dalla Competizione alla Collaborazione”. Previsti gli interventi di Sabino Basso, imprenditore e presidente di Confindustria Campania, Aurelio Tommasetti, rettore dell’Università di Salerno, e Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania. Il confronto sarà incentrato sulla necessità, per le aziende e le istituzioni, di uscire dalla logica della concorrenza, soprattutto a livello locale, per approntare forme di collaborazione in grado di aiutare tutti i protagonisti ad accrescere la propria competitività. Per l’istituto di credito Banca della Campania si tratta di una sorta di esordio ufficiale nella sua nuova veste dopo la fusione con Banca Popolare dell’Emilia Romagna.