A Napoli il primo Burger Italy
Cibo povero in versione gourmet

21

Mercoledì 29 aprile inaugura a Via Ferrigni il primo Burger ITALY con un menu integralmente firmato dallo chef Pietro Parisi. Il nuovo format promette di diventare il tempio indiscusso del panino Mercoledì 29 aprile inaugura a Via Ferrigni il primo Burger ITALY con un menu integralmente firmato dallo chef Pietro Parisi. Il nuovo format promette di diventare il tempio indiscusso del panino all’italiana. Napoli, città rinomata per la buona cucina, è stata scelta dal gruppo di Burger ITALY come trampolino di lancio per questo nuovo progetto di franchising che coinvolgerà diverse regioni italiane in un susseguirsi di aperture dal Nord al Sud della penisola. L’idea ampiamente sposata da Pietro Parisi è quella di riportare in auge un cibo “povero” come il pane e le tradizioni gastronomiche regionali ad esso legate riproponendole in chiave moderna: l’intramontabile “marenna” campana, composta di solo pane cafone farcito con carne alla pizzaiola, polpette, frittata di cipolle e verdure, ricompare nei menù di Burger ITALY Napoli in una inedita versione gourmet. Qui tutti i panini sono preparati con farine e grani antichi e farciti con le migliori prelibatezze gastronomiche del territorio come le Alici di menaica, il Conciato Romano molti presidi Slow Food. Non una semplice burgeria ma un punto di ritrovo per intenditori di buona cucina che avranno l’opportunità di scegliere tra una grande varietà di insalate fresche di giornata e decine di panini da mangiare comodamente seduti negli spazi disegnati dal rinomato studio milanese dall’Architetto Rotella. Ancora una volta Pietro Parisi, il cuoco contadino di Palma Campania, riesce a portare sulle tavole degli italiani i prodotti e le tradizioni della sua terra, materie prime sane e genuine tutte certificate e a Km0 provenienti da piccoli agricoltori locali e presidi Slow Food.