A Napoli il primo Film Festival internazionale Pianeta Mare

72

Pellicole interamente incentrate sul Mare, sulla vita marina e sottomarina, sul rapporto tra il Mare e l’uomo. Di tutto questo parleranno i film e i cortometraggi che saranno proiettati in occasione del Film Festival internazionale ‘Pianeta Mare 2022′ di Napoli. La manifestazione, dal 5 all’8 ottobre, e’ ideata e curata dall’Associazione culturale Pianeta Mare Darwin Dohrn e rientra nell’ambito delle iniziative per celebrare i 150 anni della Stazione Zoologica Anton Dohrn e gode del contributo della Regione Campania e della Film Commission Regione Campania. La kermesse nasce con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica su valori universali e tematiche ambientali fondamentali per la salute dell’uomo e del Pianeta blu. “E’ una bella iniziativa della Anton Dohrn – ha detto il sindaco, Gaetano Manfredi – realizzare questo festival cinematografico ispirato al Mare e’ un’ulteriore testimonianza del legame della citta’ con il Mare. Il lavoro che sta facendo la Stazione zoologica e’ molto importante e lo stiamo sostenendo perche’ recuperare il rapporto scientifico e culturale con il Mare e’ un modo per riaffermare l’identita’ della nostra citta’”. Due le sedi che ospiteranno questa prima edizione del Festival: il Museo Darwin Dohrn nella Villa comunale e il Cinema Academy Astra dell’Universita’ di Napoli Federico II. Inoltre, una selezione dei cortometraggi sara’ proiettata al Museo della Centrale dell’acqua di Milano MM. Saranno 16 i film e i corti in concorso nei quattro giorni di Festival, scelti da una selezione di opere ricevute da registi e registe di 22 Paesi, con eta’ media under 40. Sono inoltre previste sezioni fuori concorso che riguarderanno film della durata di un minuto realizzati con smartphone da videomaker under 30 del Laboratorio creativo del Film Festival, con la partecipazione di studenti dei corsi di cinema, fotografia e tv e di Scienze naturali dell’Universita’ Federico II e di altre Universita’ e scuole di cinema. Accanto alla giuria sara’ presente anche una giuria degli studenti universitari degli Atenei napoletani e dall’Accademia di Belle Arti di Napoli. ”Vogliamo che Napoli sia orgogliosa della sua storia – ha affermato Ferdinando Boero, presidente della Fondazione Dohrn e del Film Festival – qui uniamo la moderna biologia marina e il cinema, due cose che ho scoperto essere nate proprio a Napoli. Questo Festival serve anche per ridare contezza della grandezza di questa citta’ ”. Il Comitato artistico del Film Festival e’ composto da: Ferdinando Boero, presidente della Fondazione Dohrn e del Film Festival; Christopher J. Gervais, fondatore e presidente del Wildlife Conservation Film Festival di New York; Anna Masecchia, docente di cinema all’Universita’ Federico II; Valerio Ferrara, vincitore nel 2022 del Premio Miglior Corto al Festival di Cannes; Max Mizzau Perczel, presidente dell’Associazione culturale Pianeta Mare Darwin Dohrn.