A Napoli l’Ino Annual Symposium 2015

25

Il mondo della ricerca scientifica sceglie Napoli come punto d’incontro. In occasione del simposio annuale dell’Istituto Nazionale di Ottica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ino Cnr), che si svolgerà presso Villa Doria d’Angri a Napoli nei giorni 12 e 13 novembre, il mondo accademico si confronterà con quello politico e imprenditoriale sulle prospettive future della ricerca in settori di crescita strategici come l’ottica e la fotonica. Tanti i nomi di eccellenza presenti e giovani ricercatori. Il 12 novembre interverrà alle 9:30 Ady Arie, Direttore della School of Electrical Engineering dell’Università di Tel Aviv in Israele, e sarà firmato alle ore 11:40 un importante accordo di collaborazione tra l’Ino Cnr e l’Università di Tel Aviv per consolidare i progetti di eccellenza avviati congiuntamente da parte dei due enti. A seguire la tavola rotonda sulle tecnologie più avanzate della diagnostica ottica e sensori di ultima generazione che vedono importanti applicazioni che serviranno, ad esempio, per innovative cure in ambito medico utilizzando ad esempio radiazioni che permettono di svelare elementi invisibili al nostro occhio senza danneggiare i tessuti biologici oppure sensori in grado di rivelare sostanze inquinanti per l’ambiente con una sensibilità mai raggiunta fino ad ora. Alle 17 sarà possibile visitare i laboratorio Ino Cnr presso la sede di Pozzuoli. Il 13 novembre aprirà l’evento alle ore 9 il Sindaco di Napoli Luigi De Magistris e, a seguire, si terrà l’intervento di Philippe Bouyer, Direttore del Laboratoire Photonique, Numérique et Nanoscience dell’Institut d’Optique d’Aquitaine a Bordeaux in Francia. La tavola rotonda del pomeriggio, alle ore 16:00, metterà a confronto il mondo accademico e quello industriale sulla combinazione di reti di sensori con successiva trasmissione e rielaborazione dei dati in fibra ottica come soluzione ai problemi rilevanti del nostro tempo come energia sostenibile, monitoraggio di aree sismico-vulcaniche e smart cities. “La scelta di organizzare il simposio Ino Cnr a Napoli in occasione dell’anno internazionale della luce e delle tecnologie basate sulla luce IYL2015 proclamato da parte delle Nazioni Unite non è casuale” afferma Paolo De Natale direttore Ino Cnr “Le numerose eccellenze già presenti in sinergia con una rete di brillanti ricercatori internazionali permetteranno un più forte radicamento della scienza e della tecnologia nel territorio dando vita a nuove opportunità per l’alta formazione e alla realizzazione di nuovi processi, motori dello sviluppo economico e sociale”.