A Napoli una mostra ricorda le 1074 vittime innocenti delle mafie dal 1861 a oggi

109

Sarà presentata lunedì 28 marzo (dalle ore 12 alle 17,30 nella Sala dei Marmi del Complesso Monumentale di Santa Chiara) la mostra “1074”, personale dell’artista campana Maria Cammarota, che ha per protagonisti le storie e i ricordi delle vite innocenti spezzate dalle mafie.
A produrre la mostra, in occasione della XXVII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie,  sono stati 
Libera contro le mafie e Omniartecaserta, e il titolo della mostra – 1074 – riprende l’enorme numero dei nomi letti dal palco di Piazza del Plebiscito lo scorso 21 marzo a Napoli, dove 100mila persone da tutta la Campania sono scese in piazza contro camorre e guerre: 1074 sono le persone che, dal 1861 ad oggi, sono state uccise dalla violenza delle mafie nel nostro paese, e che vengono ricordate ogni anno. L’artista – attraverso l’utilizzo di istallazioni interattive di visual art – ha posto l’accento sul valore della memoria collettiva e sulla capacità che ha il ricordo di generare vita, bellezza, riscatto, impegno. La mostra è stata vista in anteprima da oltre 300 familiari delle vittime innocenti delle mafie di tutta Italia che il 20 marzo sono stati ospitati presso il Chiostro per la loro Assemblea nazionale e per la Veglia interreligiosa presieduta, tra gli altri esponenti delle religioni, da Don Luigi Ciotti e dall’Arcivescovo di Napoli don Mimmo Battaglia. L’ingresso alla mostra è gratuito, bisognerà soltanto prenotarsi via mail all’indirizzo omniartecaserta@gmail.com oppure scrivere al numero 3804936553.
La mostra s
arà aperta al pubblico fino al 12 aprile, dal lunedì al sabato dalle 9,30 alle ore 17:,30 e la domenica dalle 10  alle 14,30. Qui il link dell’evento facebook