A Sorrento i finanzieri di Hanoi
Vietnam, un hub per le imprese

15

Il Vietnam è una delle economie emergenti, un hub ottimale per l’area Asean (comunità formata da 10 paesi Il Vietnam è una delle economie emergenti, un hub ottimale per l’area Asean (comunità formata da 10 paesi del Sud Est asiatico) che dal 2015 diventerà una delle più grandi zone di libero scambio al mondo”. “Ecco la ragione per cui – spiega Gaetano Mastellone, vice presidente dell’Obi – abbiamo la Repubblica Socialista del Vietnam come ospite d’onore del Sorrento Meeting”, la due giorni promossa dall’Obi che si è chiusa sabato scorso. “Grazie a un potere d’acquisto crescente, a una forte dinamicità produttiva, qualificata e flessibile, quello del Sud Est asiatico è sempre più un Paese chiave per aprire nuove opportunità alle Pmi italiane che possono offrire tecnologia, qualità e know how”. Oggi il Vietnam si configura come la quinta economia dopo Indonesia, Singapore, Thailandia e Malesia”. All’evento economico internazionale organizzato dall’Obi, l’Osservatorio Banche Imprese di Economia e Finanza presieduto da Michele Matarrese, e giunto alla sua quarta edizione, hanno preso parte rappresentanti del mondo istituzionale, economico, culturale, sociale, imprenditoriale, finanziario e accademico, provenienti da Europa, Asia e Nord Africa. E oltre a mettere a fuoco la realtà economica del Vietnam (in quanto Paese appartenente a un’area strategica del mercato) si è dibattuto sul ruolo dei Mezzogiorni d’Europa e del Mediterraneo in particolare, nelle nuove dinamiche commerciali, sui problemi legati allo spazio economico e monetario del Sud continentale e sullo sviluppo necessario di uno spazio economico comune. All’economia del paese asiatico è stata dedicata una sessione alla quale hanno preso parte Riccardo Maria Monti, presidente dell’Ice, Daniel Kraus, vice direttore generale di Confindustria, Severino Nappi, assessore al Lavoro della Regione Campania, Vu Viet Ngoan, presidente della Commissione nazionale per la supervisione finanziaria della Repubblica Socialista del Vietnam, Nguyen Hoang Long, ambasciatore del Vietnam in Italia, Bui Vuong Anh, consigliere commerciale dell’ambasciata del Vietnam in Italia, Nguyen Maily , responsabile desk Vietnam di Unioncamere Emilia Romagna. “Abbiamo voluto accendere un faro su esperienze di grande valore ed interesse – spiega il direttore generale dell’Obi, Antonio CorvinoIl Vietnam, con la sua storia, la sua giovane popolazione, la sua crescente forza economica, i suoi importanti programmi di sviluppo, l’apertura all’Europa e al Mediterraneo, costituisce una grande occasione di confronto e, soprattutto, di cooperazione. La sottoscrizione di libero scambio con l’Unione Europea, dal canto suo, riveste una valenza strategica di porta storica che accorcia prepotentemente le distanze tra Europa, Mediterraneo e Sud Est Asiatico”.