A Villa Domi l’evento benefico Suggestioni Napoletane. A Massimiliano Canestro il premio “Artista della comunicazione”

190
in foto alcuni momenti della serata

“Suggestioni Napoletane” è il titolo dell’evento benefico promosso a Villa Domi il 27 luglio scorso dalla Fondazione “Angeli della Musica”, presieduta dal tenore pop Giuseppe Gambi. La serata si è aperta con il ricordo di grandi personaggi come Totò, Eduardo De Filippo e Massimo Troisi, con la proiezione di diapositive della vecchia Napoli e della Napoli misteriosa, poesie e imitazioni. Tra un quadro e l’altro dell’evento il tenore Giuseppe Gambi ha intrattenuto gli ospiti con alcuni brani musicali. La serata è servita a raccogliere fondi da destinare agli artisti in difficoltò, in particolare a quelli costretti all’inattività dalla pandemia. “Tra gli sponsor della serata – si legge in una nota – la Sms Engineering, sempre attenta agli eventi culturali finalizzati a dare visibilità alla città di Napoli in Italia e nel mondo. Il presidente dell’Associazione Nobili della Corona, il Cav. Vittorio Adelfi, ha consegnato benemerenze agli sponsor della serata. In particolare il Premio “Artista della Comunicazione” è andato a Massimiliano Canestro, vice presidente della Sms Engineering. Diverse le personalità del mondo della moda, musica, imprenditoria e delle istituzioni che hanno partecipato all’evento. Hanno presentato la serata la giornalista Cinzia Profita e il comico Massimiliano Cimino, quest’ultimo nelle vesti di presentatore, attore e imitatore ha interpretato i grandi personaggi del passato partenopeo tra cui: Pino Daniele, Eduardo DE Filippo, Diego Maradona, Massimo Troisi. Durante la serata presenti anche il Corpo Internazionale di Pubblica Assistenza Humanitas, presieduta da Don Roberto Schiavone di Favignana e rappresentata sempre da Massimiliano Canestro, la stilista di moda Tiziana Grimaldi, l’ “ambasciatore del sorriso” Angelo Iannelli, le modelle Daniela Castiello, Chiara Cernicchiara e Chiara Palumbo, Claudio De Martino, Claudio Acone e il patron di Villa Domi Domenico Contessa”.