A Zoomarine il Natale inizia domani con tunnel desideri e pattinaggio sul ghiaccio

8

Roma, 30 nov. (Labitalia) – Inizia domani il Natale a Zoomarine. Sedici giorni di aperture speciali ed eventi a tema tra dicembre e gennaio per festeggiare il Natale. Zoomarine, il più grande parco marino italiano alle porte di Roma, dedica infatti, al Natale una serie di eventi. Ad accogliere gli ospiti una grande pista di pattinaggio sul ghiaccio di 180 metri quadrati e l’immancabile casetta di Babbo Natale, pronto ad accogliere tutti i visitatori, dove ogni bambino potrà esplorare le stanze magiche e scattare una foto ricordo. Inoltre, tutti i bimbi potranno scrivere e spedire personalmente la propria letterina dei desideri presso l’ufficio postale di Babbo Natale e partecipare ai giochi e laboratori creativi in compagnia dei simpatici elfi.

E tutti i sabati, i visitatori potranno passeggiare nel tunnel dei desideri di luminarie, un percorso di luci in perfetta atmosfera natalizia. Ma il Natale a Zoomarine sarà anche attrazioni ed esperienze con gli animali del parco. In programma dimostrazioni con gli animali, attrazioni aperte, animazione, musiche a tema, giochi e gadget, nonché il Mercatino di Natale dedicato all’artigianato e alla gastronomia dei prodotti tipici di queste festività.

E con gli eventi di Natale si avvia a conclusione un anno record per Zoomarine con un primo bilancio, in attesa dei dati di fine stagione, che registra un aumento nelle presenze attestato attorno al 15% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

“Ci avviamo alla conclusione – dice l’amministratore delegato di Zoomarine, Renato Lenzi – di una stagione per noi molto positiva, con un bilancio assolutamente favorevole che consolida il ruolo di Zoomarine nel sistema italiano ed europeo dell’intrattenimento e della divulgazione di messaggi di eco sostenibilità che abbiamo nel dna della nostra mission”.

“La scelta di Dolphin Discovery a Zoomarine – sottolinea – si è concentrata sulla creazione di nuove esperienze interattive che si reggono sulla personalizzazione, la grande interattività e l’utilizzo di ben definiti momenti emotivi che diventano veicolo di messaggi educativi e di conservazione”.

“Tutti gli investimenti – fa notare Lenzi – realizzati negli anni scorsi hanno consolidato il rapporto con il nostro pubblico che si è, allo stesso tempo, ampliato e diversificato. Abbiamo ospitato quest’anno sempre più persone provenienti da nuove aree geografiche, dalle regioni del Nord Italia ai turisti stranieri, americani, inglesi e cinesi in primis”.