Abc, D’Angelo: Modello Napoli in 32 Comuni della provincia

28
in foto Sergio D'Angelo, commissario straordinario di Abc Napoli

“Abc è un’azienda pubblica in grado di esibire performance invidiabili per la più efficiente delle aziende profit, con il vincolo di investire gli utili nel’acquedotto con progetti ambiziosi, perchè abbiamo la possibilità di esportare questa esperienza in 32 comuni della provincia di Napoli”. Ad annunciarlo è il commissario straordinario di Abc Sergio D’Angelo a margine di una riunione con il Comitato Civico per l’Acqua pubblica a Napoli. D’Angelo spiega che l’idea di esportare il modello di gestione pubblica dell’acqua di Abc coinvolge “una popolazione doppia – dice – di quelli servita da Abc oggi nel capoluogo. Affermare volonta’ espressa dal referendum sull’acqua significa proprio questo, quello spirito deve essere manutenuto, alimentato e credo che Abc possa fare insieme con l’amministrazione comunale di Napoli un cammino importante, riaprendo le porte e dimostrando che Abc è un’azienda trasparente, che non teme la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini”.