Accelerate in Israel, un programma per le start-up italiane

34
In foto Gianluigi Benedetti, ambasciatore d'Italia in Israele

Accelerate in Israel”, il programma promosso dall’Ambasciata d’Italia in Israele per facilitare alle start-up italiane un periodo di accelerazione in Israele, è di nuovo operativo. Il bando è disponibile sul sito web dell’Ambasciata d’Italia in Israele e le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro il 31 luglio 2020. Accelerate in Israel” è uno strumento di sostegno finanziato nel quadro dell’Accordo di Cooperazione scientifica tecnologica industriale Italia-Israele e l’edizione di quest’anno può contare su un budget raddoppiato grazie al supporto di Agenzia ICE, che ha deciso di allargare a Israele la sua iniziativa “Global Start up Program”.  Il programma è organizzato in collaborazione con la Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione, con la Camera di Commercio e Industria Israele-Italia e con Intesa Sanpaolo Innovation Center. Il bando prevede un finanziamento di 12.000 euro per start-up e un periodo di accelerazione di dieci settimane presso un acceleratore israeliano. Le domande di partecipazione alla selezione dovranno essere presentate esclusivamente tramite posta elettronica certificata all’indirizzo: amb.telaviv.archivio@cert.esteri.it entro e non oltre le ore 17.00 del giorno 31 luglio 2020, utilizzando l’apposito modello di domanda e la scheda informativa.