Accoglienza magica ai musei della Federico II con la Biglietteria 4.0

30

Cambio look per il Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche dell’Università Federico II di Napoli. L’intero complesso museale occupa un’area di circa 3.500 mq e custodisce oltre 300.000 reperti afferenti ai Musei di Mineralogia, Zoologia, Antropologia, Paleontologia e Fisica. L’intervento di valorizzazione e riqualificazione dei luoghi storici di accesso alla cultura scientifica è stato possibile grazie alla collaborazione con il Distretto per le costruzioni sostenibili Stress. L’obiettivo comune consiste nell’esaltare l’immenso patrimonio culturale in esso presente attraverso azioni di restyling della struttura in linea con gli attuali parametri utilizzati in contesti simili e nel contempo dotare il centro di strumenti tecnologici e all’avanguardia utili per una migliore fruizione del sapere scientifico.

A tale fine è stata creata la “Bigliettteria 4.0” e sono state allestite due nuove aree interattive. La prima sala, denominata “Scava e Impara” mira a simulare in maniera più fedele possibile il lavoro dei paleontologi attraverso la riproduzione di un vero e proprio scavo: i giovani visitatori, a loro infatti è dedicata questa sezione, potranno con l’utilizzo di precisi attrezzi del mestiere imparare a rinvenire reperti e grazie a dei tag presenti sul fossile conoscerlo in maniera più approfondita attraverso contenuti multimediali che appariranno sui monitor alle pareti. Nella seconda sala, chiamata “Realtà Virtuale”, si vivrà una vera e propria esperienza: in una ambiente totalmente immersivo, 8 visitatori per volta potranno, indossando speciali e tecnologici visori di realtà virtuale, essere catapultati in un ambiente tridimensionale in cui ricevere informazioni e vivere esperienze visive e multimediali a 360 gradi.

Le tecnologie delle installazioni sono state curate da Ett, società specializzata in innovazione tecnologica ed experience design mentre gli interventi sono stati realizzati nell’ambito del progetto di ricerca Metrics, che Stress attua con la programmazione Pon R&C 2010-2013. L’inaugurazione del nuovo complesso avverrà giovedì 15 giugno con gli interventi del Rettore dell’Università Federico II, Gaetano Manfredi; del Presidente del Distretto Stress, Ennio Rubino; del Direttore del Centro Musei, Maria Rosaria Ghiara e dell’Amministrato Delegato Ett spa, Giovanni Verreschi.