Accordo tra Solvay (Usa) e Novotech (Italia) per lo sviluppo di nuovi sistemi di mobilità aerea urbana

71

Solvay sta collaborando con la società italiana Novotech in ambito UAM fornendo supporto tecnico nella definizione di materiali compositi (termoindurenti, termoplastici ed adesivi) e relativi processi di fabbricazione da utilizzare per la realizzazione del secondo prototipo del velivolo idrovolante ibrido Seagull il cui volo è previsto entro la fine del 2021.

Novotech, con sede a Casoria (Napoli), ha selezionato due sistemi di resina prodotti da Solvay, ovvero MTM® 45-1 e CYCOM® 5320-1, qualificati per il settore aerospaziale e registrati su NCAMP. Questi due prodotti, oltre ad avere un pedigree aerospaziale ed un ampio set di dati di caratterizzazione pubblici, presentano flessibilità di processo e le caratteristiche necessarie per garantire un rapido time-to-market del prodotto finale.
“Solvay è orgogliosa di supportare Novotech con le proprie tecnologie aerospaziali qualificate, da impiegare nel campo della mobilità aerea urbana – afferma Gerald Perrin, Program Director della divisione materiali compositi di Solvay -, sviluppando nuovi velivoli che contribuiranno alla creazione di un futuro sostenibile per la mobilità”.
“Il Seagull è il primo aereo biposto al mondo su cui sono installati componenti strutturali in materiale composito (fibra di carbonio) prodotti tramite un processo di fabbricazione completamente automatizzato (Automated Fiber Placement) – sottolinea il prof. Leonardo Lecce, CEO di Novotech -. L’introduzione di processi di produzione avanzati garantisce lo sviluppo di prodotti di alta qualità, che oltre ad essere ripetibili, possono essere facilmente scalabili, condizione fondamentale per lo sviluppo di un ambiente UAM realistico”.
Il Seagull è un velivolo a motorizzazione ibrido-elettrica, dotato di un sistema automatico di ripiegamento delle ali, capace di atterrare e decollare da laghi e dal mare grazie alla sua configurazione di scafo a trimarano, consentendo così un sistema di mobilità aereo-marittima a basso costo.
Nel frattempo Novotech sta già lavorando al suo prossimo programma: un velivolo eVTOL (decollo e atterraggio verticale elettrico) completamente elettrico e Solvay sarà un partner chiave nella selezione di materiali compositi, degli adesivi e nella definizione dei processi di fabbricazione dei componenti strutturali. Il prossimo aereo sarà in grado di trasportare quattro passeggeri, avrà una velocità di crociera da 150 a 180 km/h e un’autonomia da 200 a 400 km.
L’Urban Air Mobility (UAM) è un mercato emergente che rivoluzionerà il trasporto e l’industria aeronautica. Queste piattaforme innovative, ibride o completamente elettriche, accelereranno la transizione verso un trasporto aereo sostenibile, su richiesta, di passeggeri e merci. I vantaggi dell’UAM comprendono la consegna di servizi essenziali alle località rurali remote per decongestionare le grandi città metropolitane in tutto il globo.