Accredia pubblica il primo Rendiconto di Sostenibilità

8

(Adnkronos) – Accredia pubblica il suo primo Rendiconto di Sostenibilità, uno strumento che misura l’impegno e la trasparenza dell’Ente Unico nazionale di accreditamento verso gli stakeholder e permette, grazie a indicatori specifici, di rendere più organiche le strategie ESG. 

Il documento, in linea con la Corporate Sustainability Reporting Directive – CSRD (Direttiva UE 2022/2464) che mette le informazioni di sostenibilità sullo stesso piano delle informazioni finanziarie, si colloca in un contesto di crescente sensibilità delle imprese e degli enti verso le tematiche Environment, Social, Governance con la consapevolezza che l’accreditamento e le valutazioni della conformità accreditate sono uno strumento consolidato e riconosciuto per creare fiducia, promuovere l’innovazione e migliorare le prestazioni di sostenibilità. 

Nel 2017 Accredia ha revisionato i principi e i requisiti del proprio Codice Etico e di Condotta, rivolto a tutti i dipendenti, ai collaboratori e ai componenti degli organi sociali, introducendo i temi ambientali, sociali e aziendali. Scopo del rendiconto di sostenibilità vuole essere anche la resa più organica delle strategie ESG già in essere, dando loro maggiore risalto nell’ottica degli obiettivi internazionali dell’Agenda ONU 2030. 

L’analisi delle attività di Accredia sulle dimensioni della sostenibilità ESG, concepite come perimetro delle dimensioni attraverso le quali leggere le interrelazioni tra quanto e come si produce e quanto e come si consuma, ha condotto alla selezione di un elenco di indicatori riferiti al Global Reporting Initiative (GRI), integrati con indicatori specifici, statici e periodici, mentre i provvedimenti europei hanno rappresentato le linee guida per l’elaborazione e l’articolazione dei contenuti. 

Il bilancio di sostenibilità si pone anche come valido strumento per evidenziare l’adozione di politiche in materia di pari opportunità tra uomo e donna in ambito lavorativo supportando la conformità alle disposizioni del Codice delle pari opportunità. 

La redazione del rendiconto di sostenibilità è stata ispirata dalla valutazione delle implicazioni delle attività di Accredia in termini di sviluppo sostenibile così come definite nello Statuto ST-00: 

In dettaglio, gli indicatori toccano aspetti come la digitalizzazione del processo di accreditamento, la crescita responsabile verso lo sviluppo sostenibile, attraverso l’accreditamento degli organismi di valutazione di conformità, la valorizzazione dell’accreditamento e il suo utilizzo in nuovi ambiti e con nuove convenzioni, gli accordi e i protocolli d’intesa con la PA, le attività internazionali e la gestione dei processi interni. 

Il rendiconto di sostenibilità vuole rendere “condiviso l’impegno dell’Ente Unico nazionale di accreditamento al servizio della collettività, declinandolo e misurandolo secondo i principali valori dello sviluppo sostenibile”, così il presidente di Accredia, Massimo De Felice. Fine ultimo del documento permettere nel tempo di monitorare la coerenza tra quanto programmato e quanto operativamente realizzato.