Acerra, gemellaggio con la Spagna per il rilancio dei territori

87

Acerra, dalla Terra dei fuochi al territorio della cultura“: è l’obiettivo di Carmine De Rosa, dirigente scolastico del liceo “Alfonso Maria de’ Liguori” che in questi giorni sarà impegnato con un gemellaggio tra il proprio istituto e lo “IES Jandula” di Andujar in Spagna, i cui studenti arriveranno ad Acerra domani, e vi resteranno fino al prossimo 19 marzo. Ad aprile, invece, saranno gli studenti acerrani ed i loro docenti a trasferirsi in Spagna.

Il gemellaggio tra la nostra scuola e quella spagnola – ha aggiunto De Rosa – intende promuovere l’antico territorio della “Campania Felix” attraverso tre direttive: si lega alle politiche europee di integrazione e in un’Europa che stenta a dare una risposta ai temi dell’immigrazione mette al centro la persona in un percorso di life-long learning, esalta il territorio riportando la Campania Felix alla sua dimensione agricolo-biologica, attraverso la conoscenza di realtà produttive moderne che ripropongono colture antiche, rilancia con la cultura del territorio la cultura classica, attraverso un Certamen Acerranum (18 e 19 marzo), richiamando l’attenzione sugli studi classici in una società complessa e a fronte di un calo d’iscrizioni verso questi percorsi formativi“. Il progetto del liceo di Acerra, patrocinato e cofinanziato dall’Amministrazione comunale, giunto alla seconda annualità, ha il sostegno dell’Ente locale e della Rete inter-istituzionale.

Si tratta di una bellissima opportunità offerta ai nostri ragazzi – dice il sindaco Raffaele Lettieriche abbiamo deciso sin da subito di sostenere e aiutare nella realizzazione, perché è sicuramente un ulteriore arricchimento che l’Amministrazione comunale sente di dover fornire ai nostri giovani, che usufruiranno di un soggiorno altrettanto proficuo in Spagna, a costi ridotti rispetto ad un tradizionale soggiorno studi”.