Achille Ventura confermato presidente della Canottieri Napoli

98
in foto Achille Ventura, presidente della Canottieri Napoli

L’imprenditore Achille Ventura, campione di motonautica, è stato riconfermato alla guida del Circolo Canottieri Napoli per il prossimo biennio. Ha ottenuto 274 voti contro i 200 dello sfidante, l’olimpionico di canottaggio, Davide Tizzano. Con lui sono stati eletti il vice presidente amministrativo, Ernesto Ardia e quello sportivo, Marco Gallinoro. Così si è espressa l’assemblea generale dei soci convocata per l’elezione del presidente dopo che il mandato di Achille Ventura e del suo consiglio era scaduto. Ventura era stato eletto, la prima volta, il 7 novembre del 2015 in seguito alle dimissioni del presidente Edoardo Sabbatino e del consiglio. 335 i soci presenti di cui 251 ordinari e 84 fondatori. In virtù del fatto che il voto dei fondatori ha un valore triplicato, si sono avuti complessivamente 503 voti per cui il quorum è stato di 252 voti. Presidente dell’assemblea è stato nominato Ninni Paudice. Prima dell’elezione del nuovo presidente è stato votato all’unanimità il bilancio consuntivo e quello preventivo. ”Al di la’ della soddisfazione per la riconferma, è un voto di conferma delle linee guide nella gestione del Circolo e, soprattutto, di incentivazione per quello che dovrò fare – ha detto Ventura – La mia riconferma ha ancora un peso maggiore se si considera che avevo un competitor come Tizzano che ha rappresentato, nel nostro sodalizio, un pezzo di storia. Ma la mia soddisfazione maggiore e che questa Assemblea ha dimostrato che il Circolo non è spaccato. È andato tutto come se fosse un club inglese, il Circolo deve essere unito ed io mi batterò affinché questo avvenga. Una cosa bellissima è stato l’abbraccio fra me e Tizzano dopo la proclamazione. I soci hanno dimostrato grande maturità ed il Circolo una grande compattezzà’. ”Ringrazio per l’onere e onore che mi avete concesso – ha concluso Ventura – Abbiamo dimostrato che si possono avere idee diverse senza creare spaccature. La porta della mia presidenza è sempre aperta e mi aspetto che anche Davide e il suo staff vogliano realizzare con me le cose che hanno intenzione di realizzaré’. Eletti anche i revisori. Presidente sarà Rosario Cammarota, componenti del Collegio, Ninni Paudice e Giavanbattista Di Meglio. Supplenti, Sasà Roncalli e Walter De Nunzio.