Aci Napoli, cena natalizia in onore del ministro Costa. Socio da anni

290
In foto da sinistra Vittorio Tomasone, Sergio Costa, Antonio Coppola
La tradizionale  “festa degli auguri” dell’Automobile Club Napoli, che ha visto riuniti oltre 200 invitati presso l’Hotel “Gli Dei” di Pozzuoli, quest’anno, è stata dedicata al ministro dell’Ambiente Sergio  Costa, già socio ACI da diversi anni.
“Un uomo il cui destino era già scritto nella data di nascita, essendo il 22 aprile la ‘Giornata mondiale della Terra’, ha detto il presidente dell’ACI Napoli, Antonio Coppola. Ed infatti, proprio il Generale Costa è stato chiamato dall’attuale Governo alla guida di uno dei dicasteri più importanti per la salute e la vita dei cittadini: quello all’ambiente”.
“Mai scelta è stata più indovinata, ha proseguito il Presidente dell’Automobile Club partenopeo, essendo il neo Ministro una personalità di grande rigore, competenza e temperamento che alla battaglia per un ambiente più salubre e pulito ha dedicato la sua vita, cogliendo importanti successi al Comando del Corpo Forestale di Napoli prima, e della Campania poi, di cui oggi tutta la collettività può beneficiare. Un napoletano doc che fa onore alla nostra terra. Una vera e propria eccellenza che, con orgoglio, annoveriamo tra i nostri Soci e alla quale siamo lieti di dedicare questa serata”.
La cerimonia è stata preceduta da una riunione congiunta del Seminario e della Consulta Giuridica dei Saggi dell’Automobile Club Napoli, presieduti rispettivamente dal Procuratore Generale di Napoli Luigi Riello e dal  magistrato Giovandomenico Lepore, in cui è stato affrontato un tema di scottante attualità: la circolazione dei veicoli con targa estera e le connesse problematiche in termini di elusione fiscale, assicurativa e sanzionatoria. Prima dei lavori, i partecipanti hanno osservato un minuto di raccoglimento per commemorare la recente scomparsa del magistrato Lucio di Pietro, valente componente della suddetta Consulta “sempre pronto – ha detto Coppola – a dare il suo qualificato e stimolante contributo agli studi di questo autorevole consesso a cui ha partecipato sempre con assiduità ed entusiasmo”.
Nel corso della conviviale, il Cardinale Crescenzio Sepe ha consegnato una medaglia ricordo al Ministro Costa che ha, poi, sottoscritto l’appello per la mobilità responsabile, aderendo al “Club dei tifosi della legalità”, la campagna di sensibilizzazione realizzata dall’ACI Napoli, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica e la eccezionale testimonianza del Papa, per valorizzare la cultura del rispetto delle regole e veicolare comportamenti virtuosi e consapevoli.
“Sono contento, orgoglioso e grato per questo riconoscimento dell’ACI in cui mi sento come in famiglia, ha detto il Ministro Costa. Quando ho giurato fedeltà allo Stato, da Carabiniere prima, e da Ministro poi, mi sono considerato sempre un servitore. Noi, prima di tutto, dobbiamo servire il cittadino: è questa la finalità dell’azione di governo ed è così che interpreto il mio ruolo di uomo dello Stato, dando ascolto a tutti.”
Alla serata sono intervenuti: il Procuratore nazionale Antimafia Federico Cafiero de Raho, il Presidente dell’Anac Raffaele Cantone, il deputato Cosimo Sibilia, il Comandante interregionale dei Carabinieri Ogaden, Gen. C.A. Vittorio Tomasone, il Questore Antonio De Iesu, il Presidente della Corte d’Appello di Napoli Giuseppe De Carolis di Prossedi, il Presidente del Tar Campania Salvatore Veneziano, il Procuratore generale di Napoli Luigi Riello, l’Avvocato Generale presso la Corte d’Appello di Napoli Antonio Gialanella, il Presidente del Tribunale di Napoli Nord Elisabetta Garzo, il Procuratore di Napoli Nord Francesco Greco, il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, il Comandante della Legione Campania dei Carabinieri, Gen. B. Maurizio Stefanizzi, il Sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, il Presidente dell’Anci Campania Domenico Tuccillo, il Presidente nazionale di Federterme Costanzo Jannotti Pecci, il Presidente del Gruppo Tufano-Euronics Vincenzo Cafarelli ed il Presidente del Coni Campania Sergio Roncelli.
Durante la manifestazione il Presidente Coppola ha conferito una targa di benemerenza al componente del Seminario Giuridico dell’Automobile Club Napoli Vincenzo Romis, Presidente di sezione della Corte di Cassazione, per l’incessante attività svolta in difesa della legalità e dei diritti dei più deboli che “siamo sicuri, ha detto il presidente Coppola, continuerà a svolgere anche ora che è in quiescenza”.
Al galà, animato dalla raffinata performance della violinista Simona Sorrentino e dalle tradizionali novene musicali di Natale del Gruppo Ancia Libera, hanno altresì partecipato il Comandante dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli Gen. B. Enrico Degni, il Comandante provinciali dei Carabinieri di Napoli Col. Ubaldo Del Monaco, il Comandante della Polizia Municipale di Napoli Gen. Ciro Esposito, il Comandante della Nunziatella Col. Amedeo Cristofaro, il Comandante della Polstrada di Napoli Maria Pia Rossi, il Presidente della seconda sezione della Corte d’Assise di Napoli Alfonso Barbarano, il Sostituto Procuratore generale  Ugo Ricciardi, i Sostituti Procuratori Valter Brunetti, Maurizio De Marco e Francesco Soviero, il Consigliere della Presidenza della Giustizia Amministrativa Sergio Zeuli, il Presidente del Corecom Campania Mimmo Falco, il Presidente della Metropolitana di Napoli Ennio Cascetta, il Presidente di Eav Umberto De Gregorio, l’Amministratore Unico di Napoli Holding Amedeo Manzo, il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, il Capo della Segreteria della Presidenza della Regione Campania Francesco Alfieri, il vice Sindaco di Pozzuoli Fiorella Zabatta, il Direttore di RAI Vaticano Massimo Milone, il Direttore editoriale del Roma Antonio Sasso, il Direttore responsabile di Nuova Stagione Crescenzo Piscopo, il Direttore della comunicazione di Confindustria Alfonso Ruffo, il Segretario della Diocesi di Napoli Don Giuseppe Mazzafaro, il Direttore del Motor Village di Napoli Giacomo Marra, il Presidente provinciale della Croce Rossa Paolo Monorchio, il Presidente della Fondazione “Castel Capuano” Antonio Buonajuto, il Direttore Scientifico dell’istituto SDN Marco Salvatore ed il Presidente del Movimento cristiano lavoratori di Napoli Michele Cutolo.
La serata si è conclusa con la benedizione del Cardinale Sepe ed un brindisi benaugurale a cui si sono uniti, inoltre, il Presidente dell’Organismo di Vigilanza della Soresa Gen. Franco Mottola, il Presidente del Nucleo di valutazione del Comune di Benevento Ugo Barbieri, i magistrati Carlo Alemi, Tommaso Cottone, Rodolfo Daniele, Aldo De Chiara, Vincenzo Galgano, Giovandomenico Lepore, Cesare Mastrocola, Luigi Mastrominico e Paola Piccirillo, il Generale Giuseppe Salomone, gli onorevoli Ciro Alfano e Leonardo Impegno, il senatore Cosimo Izzo, le giornaliste Federica Cicala ed Antonella Maffei, gli avvocati Andrea Cilento, Daniela Mangiacapra, Guido Marsiglia, Cristiano Napoli e Riccardo Satta Flores, il Dirigente generale ACI Vincenzo Leanza, i Dirigenti Anna Maria Caso, Vincenzo Esposito e Gianfranco Tedeschi,  l’architetto Paolo Coppola, il Direttore ed il Vice Presidente dell’ACI Napoli, rispettivamente Guglielmo Parisi e Paolo Stravino, con i Consiglieri Pasquale Cilento e Domenico Ricciardi ed il Presidente dei Revisori dei Conti Francesco Nania e molti altri ancora.
In foto i coniugi Cafiero de Raho con gli zampognari
In foto di spalle Crescenzio Sepe, di profilo Vincenzo Boccia, sullo sfondo Antonio Coppola
In foto da sinistra Crescenzio Sepe, Sergio Costa, Antonio Coppola, Raffaele Cantone