“Act Lab 3.0”, nel cuore del Rione Sanità un laboratorio di artigianato e innovazione

50
Nella foto: il rione Sanità a Napoli

E’ giunto al terzo anno di attività “Act lab. Laboratorio di artigianato, creativita’ e tradizioni” organizzato con l’obiettivo di fornire ai bambini e ragazzi del Rione Sanita’ a Napoli e zone vicine occasioni di apprendimento e impegno creativo, come alternativa alla strada ed alla devianza sociale. Il progetto dell’associazione “Napoli invita-Persone idee opere per lo sviluppo sociale della citta’”, sostenuto con i fondi dell’Otto per mille della Chiesa Valdese, in collaborazione con l’associazione “Crescere insieme”, il collettivo teatrale “Delirio creativo” e l’Istituto scolastico Maestre Pie Filippini, prevede attivita’ direttamente formative, tipiche delle precedenti edizioni del “Laboratorio”, come corsi di artigianato della ceramica e presepiale, di artigianato della carta, di teatro e canto, che saranno accompagnate da un progetto di ricerca sulla storia locale e le tradizioni napoletane che offriranno ai ragazzi i temi sui quali esprimere la propria creativita’ artistica e il contesto del “Laboratorio outdoor” di esplorazione del territorio e di turismo responsabile (prima visita il 9 dicembre con partenza alle ore 9 dall’istituto Filippini, poi le altre con cadenza mensile). Con il tutoraggio di guide turistiche, attraverso l’esperienza diretta, si intende far acquisire ai ragazzi maggiore conoscenza del patrimonio paesaggistico, storico e artistico partenopeo, che si invitera’ poi gli stessi ragazzi a documentare in vario modo (ad esempio, con la realizzazione di mappe e itinerari del territorio esplorato). Inoltre si ampliera’ ulteriormente l’ambito territoriale di riferimento, nel quale proporre le iniziative laboratoriali, che si estendera’ alla Municipalita’ 3 di Napoli (Stella – San Carlo all’Arena) per una popolazione residente pari a piu’ di 100.000 abitanti. Infine, il laboratorio acquistera’ nuove sedi. Oltre agli spazi dell’associazione “Crescere insieme” (piazzetta San Vincenzo alla Sanita’, 25) che continuera’ a essere il “quartier generale” del Laboratorio (grazie agli spazi polifunzionali ed alle attrezzature di cui dispone), ci saranno quelli dell’Istituto Maestre Pie Filippini (vico S. Maria della Purita’, nei pressi di via S. Teresa degli Scalzi) che ospiteranno i corsi di artigianato della carta e di canto, i locali della Chiesa Battista di via Foria 93 nei quali si terra’ il corso di teatro, scuole e associazioni del quartiere.