Ad Acerra una statua dedicata a Maradona per la “partita nel fango” del 1985

188
in foto (tratta da YouTube) Maradona mentre si riscalda in vista di quella che sarebbe diventata la famosa Partita del Fango, giocata dal campione nel gennaio nel 1985 su un campetto di Acerra per raccogliere i fondi necessari a un bimbo povero del posto, suo tifoso sfegatato

Una statua dedicata a Diego Armando Maradona sarà svelata domenica ad Acerra (Napoli), città dove nel 1985 il campione argentino partecipò a una partita amichevole di beneficenza il cui ricavato andò a una famiglia che non poteva permettersi di pagare un intervento chirurgico maxillofacciale al figlio malato. La statua è stata realizzata nella Fonderia Nolana Del Giudice e intende ricordare il gesto di solidarietà di Maradona che, senza pensarci due volte, accettò l’invito dell’allora compagno di squadra Pietro Puzone, cittadino acerrano, per giocare una partita di calcio di beneficenza nell’allora campo comunale, partita poi diventata nota come la “partita nel fango” per le precarie condizioni del campo sul quale si giocò. La statua, voluta dal sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, sarà svelata al pubblico domenica 20 marzo alle ore 10.30 nel Parco comunale di via Manzoni e sarà poi posizionata nel punto in cui Maradona segnò un famoso gol. Alla manifestazione di domenica saranno presenti alcuni calciatori del Napoli dell’epoca di Maradona tra cui Pietro Puzone e Giuseppe Bruscolotti.