Addio a Maurizio Fioravanti, studioso di storia delle dottrine costituzionali

823
in foto Maurizio Fioravanti

Il giurista Maurizio Fioravanti, insigne studioso di storia delle dottrine costituzionali, costituzionalista di chiara fama, è morto all’età di 70 anni all’ospedale di Massa dove era ricoverato dal 15 agosto. L’annuncio della scomparsa è stato dato oggi dal Comune di Prato, città dove Fioravanti era nato nel 1952, e dall’Università di Firenze, di cui è stato a lungo professore ordinario. Dal 2018 Fioravanti era professore emerito di Storia del diritto medievale e moderno e di Storia delle costituzioni moderne nell’Università di Firenze, dove è stato preside della Facoltà di Giurisprudenza dal 1993 al 1996, e membro del Senato Accademico. In precedenza ha insegnato nelle Università di Macerata e di Modena ed è stato visiting professor presso l’Università di Chicago, nell’Illinois. Ha svolto attività di ricerca in Germania presso il Max Planck Institut per la storia del diritto europeo. Era membro della Società tedesca di storia costituzionale e faceva parte della redazione dei “Quaderni fiorentini per la storia del pensiero giuridico moderno”, del consiglio scientifico di “Diritto Pubblico” e del comitato di direzione di “Filosofia politica”. Autore di numerose monografie, i suoi interessi scientifici si sono indirizzati verso la storia costituzionale comparata, la storia del costituzionalismo e in particolare la storia costituzionale europea, anche nella prospettiva, teorica e storica, della ‘costituzione europea’. Tra le sue più recenti pubblicazioni: “Appunti di storia delle costituzioni moderne” (Giappichelli, 1995); “Costituzione e popolo sovrano” (Laterza, 1998); “Costituzione” (Il Mulino, 1999); “La scienza del diritto pubblico. Dottrine dello Stato e della Costituzione tra Otto e Novecento” (Giuffè, 2001); “Lo Stato moderno in Europa. Istituzioni e diritto” (Laterza, 2002); “Costituzionalismo. Percorsi della storia e tendenze attuali” (Laterza, 2009); “Il valore della Costituzione. L’esperienza della democrazia repubblicana” (Laterza, 2009); “Costituzione italiana: articolo 2” (Carocci, 2017); “a Costituzione democratica. Modelli e itinerari del diritto pubblico del ventesimo secolo” (Giuffrè, 2019); “Il cerchio e l’ellisse. I fondamenti dello Stato costituzionale” (Laterza, 2020); “Stato costituzionale in trasformazione” (Mucchi, 2021). Il professore Maurizio Fioravanti dal 2000 al 2017 ha ricoperto l’incarico di presidente del consorzio Pin, che gestisce le attività dell’Università di Firenze a Prato ed è stato vice presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato. Nel 2018 il sindaco di Prato, Matteo Biffoni, consegnò il Gigliato d’argento a Fioravanti: con la massima onorificenza della Città si è voluto ringraziare l’accademico come presidente del Pin per l’impegno svolto.