Addio a Pierluigi Bertinelli: storico dirigente Uil, fondò l’Unione dei lavoratori alimentari

132
in foto Pierluigi Bertinelli

E’ morto l’1 maggio, all’età di 85 anni, Pierluigi Bertinelli, fondatore della Uila-Uil. Ne dà notizia, a nome della segretaria nazionale, il segretario generale Uila Stefano Mantegazza. “È con profondo dolore che annunciamo la scomparsa di Pierluigi Bertinelli, grande dirigente sindacale della Uil, protagonista, sin dagli anni ’60, di innumerevoli lotte e conquiste sindacali e artefice della nascita della Uila. Vogliamo ricordare di Pierluigi la sua passione per l’impegno sindacale, l’entusiasmo contagioso che ogni giorno metteva nel suo lavoro, la capacità di fare squadra, la sua personalità coinvolgente. Grazie al suo esempio e ai suoi insegnamenti, in tanti, io per primo, siamo diventati dei bravi dirigenti sindacali e a lui dobbiamo se la Uila è oggi un sindacato forte e coeso”, afferma Mantegazza. Pierluigi Bertinelli ha iniziato, giovanissimo, la sua attività sindacale come delegato della Sip. Segretario della Uil di Cremona, nel 1962, ha aperto leghe comunali a Soncino e a Crema ed è stato, in quegli anni, protagonista di importanti vertenze aziendali alla Pirelli e alla Olivetti.
Nel 1964 entra a far parte del Comitato Centrale della Uisba, viene eletto segretario generale della Filbi-Uil nel 1974 e della Uisba nel 1983. È stato l’artefice e il protagonista della costituzione il 1° febbraio del 1994 della Uila, di cui sarà Segretario Generale fino al 17 maggio 1995, quando, nominato dal governo, assume la carica di Commissario straordinario dello SCAU. Nel settembre ’99 diventa presidente dell’Agea. È stato fondatore e presidente della Fondazione Argentina Altobelli. Le esequie di Pierluigi si svolgeranno martedì 3 maggio alle ore 9.00, nella basilica di Santa Emerenziana a Roma.