Addio ad Elisabetta, il saluto commosso Il baronetto Zola: Riposa in pace Maestà

149
in foto Gianfranco Zola con la Regina Elisabetta II (da bacheca Facebook di Zola)

In segno di lutto e partecipazione per la morte della Regina Elisabetta II, a Orgosolo, in provincia di Nuoro, sono apparsi i manifesti funebri dei “fedales”, coetanei di una stessa classe, in questo caso 1986, riuniti nell’Associazione dell’Assunta. La Regina era nata del 1926 e per il 6 finale viene considerata “fedale” dagli iscritti. “I fedales dell’Assunta – si legge nel manifesto – si stringono con affetto ai figli Carlo principe del Galles e Camilla, Anna principessa reale, Andrea Duca di York, Edoardo Conte di Wessex e ai cari nipoti Williams duca di Cambridge e Catherine, con Henry duca di Sussex e Meghan, per l’improvvisa dipartita della nostra cara e stimata fedale sua Maestà Regina Elisabetta II”. Da Orgosolo a Oliena. Il calciatore originario Gianfranco Zola, che di Oliena è originario, celebre numero 25 del Chelsea insignito dalla Regina del titolo di Baronetto, ha tributato il suo saluto commosso nella sua pagina Facebook. Lo ha fatto dopo aver scelto una foto che lo ritrae mentre saluta la Regina in occasione della sua visita di Stato a Roma, dal 16 al 18 ottobre del 2000, e dove si vedono anche il Principe consorte Filippo, l’allora presidente della Repubblica Azeglio Ciampi e la signora Franca. “Riposa in pace Vostra Maestà – scrive l’ex attaccante sardo – Incontrare la Regina Elisabetta II a Roma è stato uno dei più grandi privilegi della mia vita”.