Addio al cardinale Geraldo Majella Agnelo, il ricordo di Papa Francesco

104
in foto il cardinale Geraldo Majella Agnelo (Imagoeconomica)

Papa Francesco “avendo ricevuto con profondo dolore” la notizia ieri della morte, a 86 anni, del cardinale Geraldo Majella Agnelo, arcivescovo emerito di Salvador di Bahia, in Barsile, ha inviato un telegramma di cordoglio all’arcivescovo metropolita, il cardinale Sergio da Rocha. “Le mie preghiere – scrive il Pontefice – sono anche di gratitudine a Dio per i lunghi anni del suo devoto servizio alla Santa Madre Chiesa, sempre guidato dallo zelo apostolico, nelle varie missioni che gli sono state affidate come vescovo di Toledo, arcivescovo di Londrina, segretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti e, infine, arcivescovo primate del Brasile e presidente della Conferenza episcopale”. Francesco invia dunque all’arcivescovo Da Rocha “e a tutti coloro che si uniscono in preghiera per l’eterno riposo” del cardinale defunto, la sua benedizione apostolica quale “pegno di consolazione e di speranza nella vita eterna”.