Addio all’industriale Marcello Berloni: fondò negli anni 50 l’azienda di cucine diventata famosa nel mondo

83
in foto Marcello Berloni

L’imprenditore Marcello Berloni, 84 anni, e’ morto questa mattina all’ospedale di Pesaro, dove era ricoverato per una grave malattia. Insieme al fratello Antonio fondo’, alla fine degli Anni ’50, una piccola falegnameria che presto divenne una delle fabbriche piu’ affermate a livello internazionale nella produzione di cucine. Negli anni ’90, Berloni diventa un vero e proprio gruppo industriale, grazie all’acquisizione di altre societa’, nel settore dell’arredamento per uffici e per bagni. La grande recessione internazionale ebbe un impatto significativo sui conti dell’azienda, che prima della crisi aveva toccato i 200 milioni di fatturato e dava lavoro a 370 addetti. Arrivarono i tagli alle altre produzioni e Berloni torno’ a produrre solo cucine. Nel 2012, i fratelli Berloni chiesero e ottennero dal tribunale di Pesaro il concordato preventivo. La maggioranza delle quote fini’ nelle mani del gruppo Hcg di Taiwan (50%) e di Intermedia (44%), mentre alla famiglia resto’ solo il 6%. Un equilibrio debole, appesantito dalla successiva uscita della merchant bank di Giovanni Consorte: la nuova composizione sociale duro’ fino al 2019, quando la proprieta’ cinese decise la liquidazione volontaria dell’azienda.