Addio file in banca, tutto in un’app

14

Roma, 5 ott. (Labitalia) – Nell’era della connessione permanente anche i pagamenti digitali si evolvono con strumenti di ultima generazione, che assicurano all’utente una sempre maggiore sicurezza e una crescente facilità d’uso. Tra questi ultimi figurano il mobile payment, il contactless payment, l’m-commerce, il mobile-POS e il mobile wallet: servizi destinati a rimpiazzare in breve tempo il contante e i pagamenti tradizionali, effettuati con Pos. L’registra in Italia un aumento del 150% dell’uso delle carte contactless e del 60% del mobile payment. Sono questi due i sistemi di pagamento che saranno utilizzati sempre di più e traineranno un mercato che, secondo le stime dell’Osservatorio, raggiungerà in Italia i 100 miliardi di euro nel 2020. Addio, dunque, file agli sportelli bancari. Le carte di credito ora sono nello smartphone e grazie alle app di internet banking, ormai, non solo è possibile gestire il proprio conto corrente standosene comodamente a casa o in ufficio o al parco, ma è possibile anche gestire il proprio portafoglio di risparmio, acquistando o vendendo titoli, dialogare con la banca e ottenere servizi personalizzati. Tutte cose che prima erano possibili, solo recandosi di persona presso la filiale della Banca.

Dal caffè al viaggio di nozze

Con le app dedicate, lo smartphone è abilitato a inviare e ricevere denaro, e non solo per grandi cifre, come quelle usate per un viaggio. Le app vanno bene anche per micropagamenti come pagare un caffè nei negozi abilitati o acquistare il biglietto della metro. Addio dunque, con gran vantaggio dell’ambiente, a quel pezzetto di carta, scontrino o biglietto, che prima doveva essere stampato in milioni di copie. A Milano, grazie alla rivoluzione digitale avviata, per prima in Italia, da Atm, l’Azienda Trasporti Milanesi di proprietà del Comune di Milano, già si viaggia leggeri:. Basta avvicinare la carta o il device, senza bisogno di registrarsi prima, e l’importo della tariffa sarà addebitata sull’estratto conto senza alcuna commissione. In pochi secondi, infatti, l’operazione sarà fatta, in tutta sicurezza, direttamente dall’app della banca online, qualsiasi sia l’operatore telefonico. Basta avvicinare lo smartphone al Pos contactless ed è fatto, semplice come mandare un messaggio! Il vantaggio è quello di avere un ‘portafoglio’ sempre con sé senza il rischio del contante.

Piccole cifre, grandi amici

Sempre con le app di internet banking è possibile raccogliere le quote per un regalo, restituire i soldi a un amico, pagare rapidamente: oggi i tempi sono veloci e ovunque ci si trovi, è possibile restare in contatto con gli amici anche per iniziative comuni. Con lo smartphone, infatti, si può trasferire denaro ai contatti presenti in rubrica e ai negozi convenzionati, alla velocità di un Sms.

Tutto sotto controllo

Grazie ad un sofisticato sistema di monitoraggio delle transazioni, eventuali tentativi di frode vengono individuati immediatamente, con la conseguente tutela del cliente. Una sicurezza che c’è, ma non si vede. E che è aumentata anche dal diretto controllo esercitato dal consumatore in tempo reale, attraverso le notifiche ricevute via App o via sms che segnalano qualunque utilizzo della carta superiore per importi superiori ai 2 euro. Nel caso in cui una transazione non ci appartenga, si contatta il Servizio Clienti e si blocca la carta. Altro elemento importante di sicurezza dei pagamenti digitali è il servizio 3D Secure, pensato proprio per proteggere gli acquisti online. Al momento del pagamento di un acquisto sul web, si riceve un sms al numero di cellulare desiderato con il codice di sicurezza dinamico di 6 cifre, utilizzabile solo una volta per completare l’acquisto. Anche il limite di spesa giornaliero o settimanale della carta che una volta si poteva impostare solo recandosi di persona allo sportello bancario, ora si attiva da remoto grazie al servizio Spending control Si tratta di una difesa ulteriore perché è garanzia che la carta venga usata solo per gli importi, i canali e le aree geografiche scelte dal consumatore.

Il Salvadanaio digitale

Nei tempi della connessione veloce e degli oggetti sempre più “smart”, anche il salvadanaio e i risparmi diventano digitali. Sono nate infatti diverse applicazioni che consentono, in pochi semplici passaggi, di sostituire quello che una volta era il libretto di risparmio. Un modo per accantonare piccole somme di denaro poco alla volta e poi utilizzarle in futuro. Attualmente le “App” più note sono , e . Gimme5 fornisce agli utenti la possibilità di risparmiare denaro impostando degli obiettivi futuri, oppure utilizzarli per mero investimento attraverso dei piani di accumulo. Oval Money è disponibile per sistemi iOS e Android, è nata ad aprile 2017 e analizza i consumi grazie al collegamento con le carte di credito, di debito e i conti correnti: in questo modo si possono tenere sotto controllo le entrate e le uscite di tutti conti e delle carte in modo molto semplice e intuitivo. Si può anche scegliere una cifra fissa settimanale da accantonare (a partire da 1 euro). Oltre ciò, Oval permette di accantonare piccole somme (a partire da 0,50 cent) ogni volta che – ad esempio – si pubblica un post su Facebook. Un modo alternativo e curioso di risparmiare. GoSherpy è un vero e proprio salvadanaio virtuale: non utilizza fondi di investimento, ma accumula risparmio attraverso dei piani di breve durata abbinati ad obiettivi specifici: privato, identificando la tipologia e l’importo, condiviso, partecipando al “goal” degli amici o creandone uno nuovo e chiedendo aiuto, o “sponsorizzato”, pescando tra quelli proposti dai partner di GoSherpy e finalizzato per acquistare uno dei prodotti o dei servizi offerti. I soldi vengono prelevati ogni mese, in un giorno prestabilito, direttamente dal conto corrente (fornendo l’IBAN ed autorizzando l’addebito SDD) oppure tramite carta.

Come usare le App in tutta sicurezza

Ogni applicazione garantisce sicurezza ai propri utenti attraverso le partnership con diverse società specializzate e l’utilizzo di protocolli certificati per trasferire il denaro. Inoltre anche la gestione dei soldi accumulati è sottoposta al rispetto delle rigide regole dei paesi che ospitano i depositi.

• Tenere al sicuro le credenziali d’accesso del proprio account, non salvarle in file che possono essere accessibili dal telefono, meglio trascriverle su un foglietto da custodire a casa.

• Utilizzare connessioni sicure, meglio evitare reti pubbliche o poco protette

• Alcune applicazioni sono accessibili anche da browser, in questo caso usare pc dotati di protezioni informatiche

• Effettuare gli upgrade richiesti anche sullo smartphone perché potrebbero risolvere bug o criticità che ne compromettono la sicurezza.