Addio a Gianfranco Spadaccia, storico leader dei Radicali

246
in foto Gianfranco Spadaccia
Gianfranco Spadaccia, giornalista e leader storico del Partito Radicale di cui fu segretario, e’ morto oggi a Roma. Nato nella Capitale il 28 febbraio del 1935, laureato in giurisprenza, e’ stato un giornalista dell’Agi, Agenzia Giornalistica Italia con mansioni di caporedattore, e collaboratore di periodici e riviste.
Politicamente, ha prestato la sua opera in diverse organizzazioni sin dai tempi dell’Universita’ come l’Unione goliardica italiana e l’Unione nazionale universitaria dove getta la basi per il suo impegno in divenire. Entrato prima nel Partito Socialista Democratico Italiano, successivamente sposa la causa radicale partecipando nel 1955, alla fondazione del Partito Radicale, assicurando con Marco Pannella, continuita’ al partito dopo la crisi del 1962 seguita al “caso Piccardi”. L’impegno costante e appassionato, lo ha porta a diventare nel 1967 e nel 1968 e poi dal 1974 al 1976 direttamente segretario del Partito Radicale. Nel 1967 e il 1968 e’ stato anche presidente del consiglio federale.