Advanced Grants, 1.735 domande: budget di 626 mln per 250 ricercatori

52

In calo le proposte avanzate dai ricercatori in risposta al bando europeo per gli Advanced Grants 2021 dell’European Research Council che si è chiuso il 31 agosto. Sono state 1.735 le domande ricevute dall’ERC, il 35% in meno rispetto al 2020 che – evidenzia il Consiglio – ha visto un numero eccezionale di domande di partecipazione al bando, ben 2.678, il 42% in più rispetto al bando del 2019 quando le domande presentate erano state 1.881. Il programma di lavoro dell’Erc destina per il 2021 agli Advanced Grants – sovvenzioni fino a un massimo di 2,5 mln di euro ciascuno in 5 anni destinati a principal investigator di qualsiasi età e nazionalità purché già di alto livello chiamati a dimostrare la natura innovativa e la fattibilità delle loro proposte scientifiche – 626 milioni di euro (507 mln nel 2020) che si stima andranno a sovvenzionare 250 ricercatori. Il maggior numero di progetti presentati rientra nelle Scienze fisiche e ingegneria (764), a seguire Scienze della vita (499) e Scienze sociali e umanistiche (472). Il 20,8% dei progetti è stato presentato da ricercatrici (+0,5% rispetto al 2020). Ora l’ERC inizierà la procedura di valutazione delle proposte che si concluderà a maggio 2022 con l’annuncio dei vincitori.