Aegee e Lupt, confronto sul tema “Quale binario per l’Europa?”

125

In occasione della sesta edizione di “Europe on Track”, la manifestazione promossa da AEGEE-Europe che mira a creare uno spazio di discussione dove far emergere l’opinione dei giovani su importanti tematiche che li riguardano, AEGEE-Napoli, in collaborazione con il Centro Europe Direct Napoli Benevento Avellino Salerno LUPT “Maria Scognamiglio”, ha organizzato per il giorno 2 aprile 2019 la conferenza dal titolo “Quale binario per l’Europa?”.
“Europe on Track” si sviluppa attraverso il viaggio di 6 ambasciatori di AEGEE, che grazie ai programmi Interrail e Erasmus+, girano in treno l’Europa, visitando in un mese 20 città, in ognuna delle quali danno vita a workshop, interviste e altre manifestazioni organizzate in cooperazione con 200 volontari attivi sui territori.
L’evento “Quale binario per l’Europa?” ricade nei giorni in cui gli ambasciatori saranno a Napoli, dal 1 al 4 aprile, e si terrà il giorno 2 presso l’aula 21 di Palazzo Gravina, dalle 9.30 alle 14.00.
Durante la prima parte della giornata ci sarà il dibattito sui temi legati alle maggiori problematiche che l’Europa sta affrontando in questo momento, tra i quali lo stato dell’Europa, l’immigrazione, l’avanzata dei populismi. Esso è rivolto specialmente ai giovani, la cui partecipazione è fondamentale per risollevare il senso critico verso queste tematiche e stimolare la sensibilità europea.
Ad introdurre il dibattito saranno Guglielmo Trupiano, direttore del Centro Europe Direct Napoli Benevento Avellino Salerno LUPT “Maria Scognamiglio” e Ylenia Majo, presidente di AEGEE Napoli.
Ne discuteranno Giuseppe Cataldi, dell’Università Orientale di Napoli, Direttore del “Jean Monnet EU Center of Excellence on Migrants’ Rights in the Mediterranean”, il quale rappresenterà la necessità di un Europa più forte per far fronte alla crisi dell’Unione Europea; Massimo Squillante, dell’Università degli Studi del Sannio, che spiegherà l’importanza della internazionalizzazione, come elemento imprescindibile per la ricerca e l’alta formazione; Maria Camilla Spena, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, che affronterà il tema della sostenibilità del servizio sanitario italiano alla prova dell’immigrazione; Grazia Moffa, dell’Università degli Studi di Salerno, responsabile scientifico del Ce.Do.M.- Centro di Documentazione sulle nuove Migrazioni, la quale offrirà lo scenario di riferimento delle nuove emigrazioni italiane in Europa; Francesco Vittoria, dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, che interverrà sulla dialettica tra Democrazia e Populismi in Europa.
A moderare e concludere il dibattito sarà Claudia Curci, Consigliere Nazionale Trinità dei Monti Think Tank, che farà alcune riflessioni sul futuro del mondo del lavoro.
Al termine, ci sarà un workshop sulla Youth Participation, durante il quale i giovani del pubblico saranno invitati a manifestare la loro opinione in merito alle tematiche trattate dai relatori.