Aerei e sciopero delle low cost, risarcimenti per i passeggeri

55

Tutti i viaggiatori che restano a terra il 17 luglio prossimo per lo sciopero dei dipendenti delle compagnie low cost possono chiedere il risarcimento. A incrociare le braccia sono piloti assistenti di volo di EasyjetVoloteaRyanairMalta Air Crewlink. I rimborsi possono essere chiesti per perdita di giorni di vacanza e mancato raggiungimento del luogo di villeggiatura. E le somme arrivano fino a 5mila euro per ciascun passeggero. Lo riferisce il Codacons. “Anche in caso di sciopero del personale le compagnie aeree sono tenute a risarcire gli utenti dei danni prodotti”, spiegano gli esperti dell’associazione. Una recente sentenza della Corte di Giustizia europea incoraggia questa convinzione. Per i giudici lo sciopero del personale aereo non è da considerarsi una “circostanza eccezionale”. Bensì, come è scritto nella sentenza, “un evento inerente al normale esercizio dell’attività del datore di lavoro interessato”.