Aeronautica, Campania regina d’Europa per contratti di ricerca

74
Campania al top in Europa per contratti stipulati nell’ambito del bando “Clean Sky”. Secondo i dati diffusi dall’Unione Europea, che finanzia questa misura incentrata sul sostegno alla ricerca e all’innovazione in ambito aeronautico, i progetti campani finanziati sono 47. Seguono, nella speciale classifica, le regioni della Comunità Basca (Spagna) con 45 e dell’Ile-de-France (Francia) con 40. In ambito nazionale la Campania è prima per distacco, seguita dal Piemonte con 15 progetti e da Lazio e Lombardia con 9.
“Nel programma Clean Sky2 la Campania spicca: è, infatti, la regione d’Europa che ha ottenuto il maggior numero di contratti” – commenta Luigi Carrino, presidente del Distretto Aerospaziale della Campania, Dac – sono orgoglioso di sottolineare che dal Cluster Europeo dell’aerospazio, Eacp, emerge che da tempo la Campania è molto presente a Bruxelles e si sente sempre parlare del nostro territorio, non solo per il settore aerospaziale. Un dato che conferma l’elevata conoscenza che hanno i nostri soci del programma e la loro capacità di esprimere progettualità di qualità. Da sottolineare, inoltre, il fatto che il successo della Campania è superiore a ciò che spesso percepiamo e che deve aggregarsi in maggiori opportunità industriali”, prosegue Carrino.
“Abbiamo un sistema di eccellenza con nodi e attori che sono interconnessi tra loro e con una politica di sviluppo del territorio lungimirante. Un modello sul quale siamo tutti impegnati a creare nuove opportunità di sviluppo – osserva il presidente del Dac – Uno degli elementi per competere è evitare la dispersione delle risorse, condividendo obiettivi sia a livello regionale, che nazionale e internazionale. Una grandissima opportunità, e già concreta, ci è stata data dal programma Clean Sky”.
“L’Accordo che la Campania ha sottoscritto con la Commissione Europea, attraverso Clean Sky 2, unica regione italiana, ha ricadute di grande valore per il territorio campano e le nostre imprese” – conclude Carrino – “Il sistema campano dell’aerospazio si è attrezzato per rispondere ai dettami di un mercato globale in radicale trasformazione. Il Dac ha saputo organizzarsi in squadra rappresentando per l’economia della nostra Regione un grande valore aggiunto”.
In foto la tabella completa dei progetti finanziati nell’ambito del programma Clean Sky