Aeroporti, il dg dell’Enac visita lo scalo di Capodichino

34
in foto Alessio Quaranta, direttore generale dell'Enac

Il direttore generale dell’Enac, Alessio Quaranta, si è recato questa mattina all’Aeroporto di Napoli Capodichino per una visita istituzionale presso lo scalo e per un incontro con i vertici della società di gestione. Quaranta, accompagnato dal direttore centrale Vigilanza Tecnica, Roberto Vergari e dal direttore aeroportuale Campania, Gennaro Bronzone ha incontrato l’amministratore delegato della Gesac, società di gestione dello scalo di Napoli, Armando Brunini e il Chief Operating Officer Alessandro Fidato, che hanno illustrato le prospettive di crescita del traffico e la pianificazione per lo sviluppo delle infrastrutture. In particolare, riferisce l’Enac in una nota, Quaranta ha verificato l’ottimizzazione infrastrutturale realizzata e ha condiviso i programmi di sviluppo delle infrastrutture della società di gestione, oltre a un riscontro diretto degli standard dello scalo relativi alla qualità dei servizi e alla tutela dei diritti del passeggero. L’incontro ha rappresentato anche l’occasione per un confronto sull’aeroportualità della Regione Campania e sul potenziale di sviluppo coordinato del traffico. I vertici Gesac, inoltre, hanno evidenziato come l’Aeroporto di Napoli sia stato il primo aeroporto italiano non hub (ad esclusione quindi di Roma, Milano e Venezia) a dare attuazione al Programma A-Cdm (Airport Collaborative Decision Making), la piattaforma integrata direttamente con Eurocontrol per la gestione dei voli.