Aeroporti, passeggeri in crescita: boom per Capodichino (+26%)

151

Sono 174.628.241 i passeggeri che sono transitati negli aeroporti nazionali nel 2017, con un aumento del 6,2% rispetto al 2016. Lo riferisce l’Enac, aggiungendo che l’aeroporto principale si conferma quello di Roma Fiumicino con quasi 41 milioni (in calo, pero’, dell’1,8%) e gestisce oltre il 23% del totale del traffico, seguito da Milano Malpensa e Bergamo, ma è l’aeroporto di Capodichino quello che fa registrare la crescita maggiore (+26%).
Gli unici scali in flessione sono proprio Fiumicino e Milano Linate, mentre una crescita a due cifre si segnala, oltre che a Napoli, a Malpensa (+14%), Bergamo (+10%) e Catania (+15%).
Guardando alle varie tratte, quella piu’ gettonata in ambito nazionale risulta essere Catania-Roma Fiumicino con oltre un milione di passeggeri; nell’Unione europea la graduatoria vede in testa Roma Fiumicino-Barcellona con 1,2 milioni; la tratta favorita al di fuori dell’Ue e’ infine Roma Fiumicino-New York Jfk con 688mila passeggeri. Il mese che ha registrato in assoluto il maggior numero di passeggeri, come nel 2016, e’ stato luglio. L’Enac fornisce anche i dati relativi al trasporto cargo (merce+posta), che con un totale di oltre un milione di tonnellate cresce del 9,2%, e dell’Aviazione generale (aeroclub, scuole di volo, piccoli aerei privati eccetera), che vede al primo posto Roma Urbe con oltre 26mila movimenti. “L’Italia riparte. Il forte aumento del traffico aereo che registriamo nell’ultimo anno – commenta il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Riccardo Nencini – e’ la dimostrazione del buon lavoro fatto per rendere piu’ forti e competitive le nostre infrastrutture. Un risultato che va oltre le piu’ rosee aspettative. Siamo in linea con gli altri Paesi europei e non era scontato. I nostri scali offrono una qualita’ e un servizio evidentemente apprezzati dai passeggeri. La sfida futura e gia’ messa in campo: e’ quella di connettere e integrare le nostre reti infrastrutturali”. Positivo anche il commento del direttore generale dell’Enac, Alessio Quaranta, secondo cui “la maggior richiesta di movimento deve andare di pari passo con le necessita’ dei passeggeri, che sono il motore del sistema, e quindi con la qualita’ dei servizi offerti sia dalle compagnie aeree, sia dagli aeroporti. E’ una sfida che deve essere perseguita e vinta affinche’ il trasporto aereo nazionale continui a rappresentare un volano per la nostra economia e a competere a livelli elevati nel panorama internazionale”.