Afa e tempesta

14

Roma, 27 mag. (AdnKronos) – Afa e tempesta, caldo e grandine. Tempo pazzo nelle prossime ore. Secondo gli esperti del sito ilmeteo.it, l’anticiclone africano presente sull’Italia non avrà vita facile; se da un lato la sua presenza è stata favorita dalla presenza di una bassa pressione spagnola, dall’altro la stessa minerà l’alta pressione sul suo fianco sinistro, inviando corpi nuvolosi carichi di piogge e temporali, una vera e propria “flash-storm” estiva. Da domani le precipitazioni raggiungeranno anche il Nord Italia, e nei giorni successivi le regioni centrali. Nonostante la pioggia le temperature continueranno a mantenersi su valori estivi con 27-30°C diffusi su gran parte delle zone di pianura e collina, qualche grado in meno invece sui rilievi. Ecco nel dettaglio le previsioni degli esperti:

LUNEDI – Peggioramento del tempo a partire dal Nordovest e verso il Triveneto con rovesci sparsi e attività temporalesche a macchia di leopardo, più diffusi sul Piemonte. Qualche pioggia interesserà anche le province settentrionali della Sardegna, quindi il sassarese e l’olbiense; temporali pomeridiani si svilupperanno sull’Appennino centrale, segnatamente su pesarese, anconetano, maceratese, ascolano e aquilano. Dalla sera e notte il tempo peggiorerà ulteriormente sul Piemonte e quindi sulla Lombardia con tuoni e fulmini che potranno essere accompagnati da grandinate, come a Milano e Torino.

MARTEDI – L’instabilità atmosferica si farà più diffusa e il maltempo interesserà gran parte dei settori settentrionali, concentrandosi con maggior intensità su Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna. Ancora temporali con possibile grandine a Torino, Milano, ma pure a Bergamo, Brescia, Parma e Piacenza e molte altre città della Pianura padana. Continuano i rovesci sull’Appennino centrale dal lato adriatico.

MERCOLEDI – Una vera a propria perturbazione andrà a bagnare tutte le zone del Nord e del Centro e fino alla Campania. Non si conteranno i focolai temporaleschi che potrebbero colpire gran parte delle regioni, come pure le grandinate. Sarà invece soleggiato lungo le coste centrali e su tutto il Sud.

TEMPERATURE – Non subiranno sostanziali variazioni se non diminuzioni temporanee laddove le precipitazioni saranno più presenti. Un calo termico più corposo è atteso invece sul Piemonte e sulla Lombardia, territori d’Italia più colpiti dal brutto tempo; i valori massimi di molte città scenderanno sotto i 22°C.