Affitti, crescono i rendimenti nel secondo trimestre

51

Salgono nel secondo trimestre dell’anno i rendimenti degli affitti con picchi che per le case toccano il 5,7% e l’8% per i negozi rendimenti del residenziale crescono fino al 5,7% nel secondo trimestre. E’ quanto risulta dall’ultima indagine di Idealista che calcola il rendimento lordo (di imu, cedolare secca e spese di gestione) delle diverse aree immobiliari. A parte i box, il cui rendimento annuo lordo è rimasto invariato al 4,9% rispetto a un anno fa, tutti gli altri segmenti property hanno segnato incrementi negli ultimi 12 mesi. Nel residenziale con un tasso pari al 7,9%, Biella e Belluno sono al top dei rendimenti delle abitazioni, seguite da Brindisi e Siracusa, entrambe al 7,1%. All’opposto, Siena (3,3%) è il fanalino di coda, precedendo Caserta e Pesaro con il 3,6%. Tra i grandi mercati, Milano (5,7%) primeggia davanti a Torino (5,6%) e Bologna (5,4%). Roma si ferma al 4,8%, mentre Napoli chiude la graduatoria con un 3,8%. Per i rendimenti dei locali commerciali (no capannoni) Milano (16,3%) sale al primo posto del ranking dei rendimenti nel settore retail, che resta il prodotto con i maggiori tassi di rendimento. Alle spalle del capoluogo meneghino troviamo Genova (15,7%) e Bologna (12,9%). A Roma la redditività ammonta al 9,9%, mentre a Napoli scende al 9,3%. I box auto sono il prodotto che rende meno agli investitori in quasi tutti i mercati monitorati, con rendimenti lordi comunque ma inferiori al 3%, come a Genova, la città dove rendono meno.