Afghanistan: Draghi, ‘opera di rimpatrio va avanti, grazie per coraggio e dedizione’

9

Roma, 17 ago. (Adnkronos) – “L’opera di rimpatrio dei diplomatici, dei militari, dei collaboratori afghani continua. La gran parte della rappresentanza diplomatica è arrivata a Roma il 16 agosto. Sul campo ci sono ancora delle squadre militari e dei diplomatici (molto pochi) che dovranno aiutare l’evacuazione di altri nostri concittadini che sono lì e dei collaboratori afghani e delle loro famiglie quando le condizioni lo permetteranno. Voglio ringraziare tutte queste persone per il loro coraggio e la dedizione con cui svolgono il loro compito”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio, Mario Draghi, in un’intervista esclusiva al Tg1.