Afghanistan: responsabile centro Veronesi Herat, ‘ora al sicuro, aiutateci a rifarci una vita’ (2)

10

(Adnkronos) – Il marito e i quattro figli sono con lei in Italia, mentre il resto dei parenti sono rimasti in Afghanistan. “Purtroppo mia madre, tre fratelli, due sorelle e le loro famiglie sono bloccati a Herat. Sono molto preoccupata per loro, perché l’area è molto pericolosa per la mia famiglia”, racconta la dottoressa, che descrive una situazione “molto brutta a Herat: quando siamo partiti, i talebani avevano conquistato l’area, si sentivano di continuo spari e l’aeroporto purtroppo era chiuso”.