Agcom trasferisce a Corecom competenze su liti in Campania

25

“Finalmente anche la Campania puo’ gestire le deleghe di seconda fase per le controversie con il Corecom. Eravamo una delle tre regioni che le avevano ancora affidate con l’Agcom”. Cosi’ Rosa D’Amelio, presidente del Consiglio Regionale della Campania, a margine della conferenza stampa al Centro Direzionale con il presidente del Corecom Campania Lino Zaccaria, nel corso della quale sono stati illustrati i termini della procedura appena varata dal Corecom e dall’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale della Campania, finalizzata a far si’ che il Corecom abbia dall’Agcom le “deleghe di seconda fase”, ossia definizione delle controversie, monitoraggio sull’emittenza televisiva locale e tenuta del Roc. Il Corecom Campania viene cosi’ ad allinearsi alle altre regioni italiane, alimentando in misura decisiva la sua azione di prossimita’ nei riguardi dei consumatori e dei cittadini in genere. “Appena mi sono insediata – spiega D’Amelio – ho incontrato il presidente dell’Agcom per la gestione delle controversie. Gia’ sulle prime deleghe abbiamo affrontato 15mila controversie, facendo in modo che i cittadini e le televisioni non dovessero ricorrere al tribunale, ma risolvessero con un accordo preliminare. Le seconde deleghe sono ancora piu’ utili”. “Stiamo lavorando – conclude – per avere degli sportelli decentrati da sperimentare su Napoli, Salerno, Avellino e Benevento, per andare noi dai cittadini. Stiamo lavorando con la giunta per definire un protocollo che vada in questa direzione”.