AGILAE è la prima Start-UP innovativa con sistema di gestione dell’innovazione certificato

465
Nella foto: gli uffici di AGILAE

Dal 21 dicembre 2020, la società campana è la prima start-up innovativa italiana con sistema di gestione dell’innovazione conforme allo schema Apave Certification basato sullo standard UNI ISO 56002:2019.

L’organismo Apave Certification Italia ha valutato conforme ai requisiti dello schema APAVE RG-IMS-01 il sistema di gestione ISO 56002 integrato della società napoletana per l’erogazione di servizi consulenziali, per il trasferimento delle tecnologie abilitanti in ambito Industria 4.0 e per le soluzioni organizzative innovative.

La UNI ISO 56002 entrata in vigore il 7 Novembre 2019, fornisce una guida per l’istituzione, il mantenimento ed il miglioramento continuo di un sistema di gestione dell’innovazione, coprendo tutti gli aspetti sia quelli relativi allo sviluppo di nuovi prodotti e servizi, sia quelli del contesto lavorativo, come la cultura organizzativa, i valori condivisi, la strategia e i suoi processi. Un sistema di gestione dell’innovazione fornisce un approccio sistemico per integrare l’innovazione in tutti i livelli dell’organizzazione, al fine di favorire un ambiente idoneo per lo sviluppo di nuove soluzioni, sistemi, prodotti e servizi competitivi.

“In questo particolare momento storico – afferma Francesco Castagna, founder e CEO di Agilae Srl – l’incertezza e la complessità può essere affrontata solo con un approccio strutturato all’innovazione. Innovare non avviene per casualità, anche l’innovazione va gestita in modo organico e sistematico, dotandosi di profili professionali adeguati, processi e strumenti adatti allo scopo. Essere la prima start-up innovativa italiana ad ottenere una certificazione tanto prestigiosa e rilevante, onora tutti noi e ci motiva a fare sempre meglio”.

Agilae srl, nasce nel 2018, come startup innovativa all’interno del primo post incubatore del Sud Italia, l’Area Industria della Conoscenza, ubicata nell’area ovest di Napoli, vicino sia al Polo universitario di ingegneria della Federico II, del CNR, di Città della Scienza e dell’Incubatore Campania New Steel.

“L’aspetto distintivo di Agilae – prosegue Castagna – è quello di integrare competenze tecniche verticali con competenze manageriali ed operative trasversali”.

La società napoletana opera nel campo della consulenza imprenditoriale, strategico-direzionale e di pianificazione aziendale ed offre servizi di assistenza strategica, direzionale, organizzativa, tecnologica e di processo, attraverso l’impiego di soluzioni innovative che fanno uso delle cosiddette tecnologie abilitanti del paradigma Industria 4.0. Agilae si occupa di progettazione e reingegnerizzazione dei processi ai fini del raggiungimento degli obiettivi aziendali ed all’incremento del livello di efficienza ed efficacia. La società è specializzata, inoltre, nell’analisi, gestione e monitoraggio dei rischi, implementazione di sistemi di risk management, organizzazione e sistemi per la protezione della riservatezza dei dati personali (privacy) e nella consulenza in materia di sistemi per la sicurezza delle informazioni e delle infrastrutture ICT (cyber security), nonché nella progettazione dei processi connessi alle problematiche di business continuity e disaster recovery.